Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione e promozione di Marketing nell'era digitale

L’avvento delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, e di Internet in particolare, sta rivoluzionando profondamente ogni aspetto della società: sono oramai lontani i tempi in cui circa i possibili sviluppi dello strumento digitale si fantasticava e basta; oggi siamo immersi nel cambiamento ed anche se l’evoluzione futura del fenomeno riserverà ancora tante sorprese tuttavia le influenze esercitate sino ad ora da tali tecnologie hanno raggiunto livelli d’intensità tali da attribuire alle ICT importanza fondamentale all’interno di ciascun processo decisionale d’impresa.
In un contesto di questo genere, dove il problema principale non è più quello di comprendere se una rivoluzione digitale ci sarà oppure no, bensì riuscire a prevedere quali saranno le tendenze cha tali cambiamenti alimenteranno, quel che è certo è che nessun’organizzazione può permettersi d’ignorare tali fenomeni: come in ogni rivoluzione che si rispetti la radicalità delle trasformazioni apre nuove opportunità per gli attori che vi sono coinvolti e riuscire a sfruttarle prima dei propri avversari rappresenta l’irripetibile occasione per conquistare vantaggi competitivi duraturi.
Obiettivo del presente lavoro è quello d’analizzare le caratteristiche distintive di Internet quale strumento di comunicazione di Marketing e comprendere come tali peculiarità incidano sull’attività di promozione del sito web dell’impresa. Per tale motivo l’oggetto principale di questa tesi, della seconda parte in particolare, è lo studio di quella comunicazione veicolata tramite Internet che mira ad incrementare la notorietà della sede on-line dell’azienda. Tra le fasi in cui si articola il processo di creazione della sede on-line dell’impresa vi è, quale ultimo step essenziale per garantire il successo dell’iniziativa, l’attività di promozione. Predisporre pagine virtuali dai contenuti interessanti, facili da visitare, in grado di soddisfare le aspettative degli utenti, è condizione necessaria ma non sufficiente per assicurare che la presenza in Rete sia fonte di importanti vantaggi competitivi; se da un lato, infatti, tali caratteristiche di qualità costituiscono la premessa indispensabile affinché i visitatori, appagando la loro sete d’informazione, sviluppino quei giudizi positivi che alimenteranno il sorgere di relazioni durature nel tempo, dall’altro, soprattutto in un contesto iperaffollato come quello attuale nel quale emergere tra un’infinità di siti concorrenti appare sempre più difficile, il presupposto che mette tali contenuti di valore in condizione di poter esprimere le loro potenzialità in termini di capacità di soddisfare i bisogni degli utenti è riuscire a veicolare traffico verso il sito. Comunicare l’esistenza della propria sede on-line, quindi, si rivela una parte fondamentale della strategia di Internet Marketing di ciascun’impresa: al raggiungimento di tale obiettivo è rivolta l’attività di promozione, indirizzata appunto a diffondere tra i potenziali utenti la consapevolezza della presenza nel WWW di un determinato sito ed a porre in essere un’opera di persuasione che li convinca a visitarlo.
Tutte le opere che trattano dello strumento digitale, subendo l’effetto di tale differente scansione temporale, necessiterebbero di aggiornamenti senza soluzione di continuità anche durante l’atto stesso della loro stesura: siamo infatti immersi in un ambiente digitale nel quale “si scrivono le nuove regole mentre non è ancora asciutto l’inchiostro delle regole di ieri” . Per questi motivi il presente lavoro, come del resto tutti gli elaborati dedicati all’analisi di Internet e delle connesse tecnologie digitali, può rappresentare solo una mera fotografia del fenomeno esaminato: uno scatto che ferma il tempo e ritrae una data situazione in un dato momento ma che, già dall’istante immediatamente successivo, incomincia a sbiadire ed a raccontare d’un passato che ha già ceduto il passo ad un nuovo presente.
Tali considerazioni non vogliono, sia ben chiaro, sostenere l’inutilità degli sforzi che mirano a fare chiarezza circa la rivoluzione cui stiamo assistendo, tutt’altro! La velocità con cui le trasformazioni si susseguono in un ambiente complesso e dinamico come il cyberspazio rende necessario osservare costantemente la realtà per seguirne le trasformazioni e gestirne le conseguenti implicazioni; cercare di dare un senso a passato e presente è il punto di partenza per comprendere le manifestazioni future dei fenomeni, poiché solo acquisendo consapevolezza circa le logiche che ne hanno governato la maturazione si possono prevedere i cambiamenti ed incanalarli verso direttrici favorevoli.
Come tutti i testi dedicati alla Rete, da chiunque essi siano scritti, anche questo, quindi, non può rappresentare un punto d’arrivo, bensì una base di partenza per le analisi future.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Considerazioni iniziali ed obiettivi del lavoro L’avvento delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (Information and Communication Technologies), e di Internet in particolare, sta rivoluzionando profondamente ogni aspetto della società: sono oramai lontani i tempi in cui circa i possibili sviluppi dello strumento digitale si fantasticava e basta; oggi siamo immersi nel cambiamento ed anche se l’evoluzione futura del fenomeno riserverà ancora tante sorprese tuttavia le influenze esercitate sino ad ora da tali tecnologie hanno raggiunto livelli d’intensità tali da attribuire alle ICT importanza fondamentale all’interno di ciascun processo decisionale d’impresa. In un contesto di questo genere, dove il problema principale non è più quello di comprendere se una rivoluzione digitale ci sarà oppure no, bensì riuscire a prevedere quali saranno le tendenze cha tali cambiamenti alimenteranno, quel che è certo è che nessun’organizzazione può permettersi d’ignorare tali fenomeni: come in ogni rivoluzione che si rispetti la radicalità delle trasformazioni apre nuove opportunità per gli attori che vi sono coinvolti e riuscire a sfruttarle prima dei propri avversari rappresenta l’irripetibile occasione per conquistare vantaggi competitivi duraturi. L’influenza che il WWW 1 esercita sull’ambiente economico-sociale si sta manifestando a livello di “modelli”: le regole economiche, difatti, rimangono immutate e ciò che cambia sono le modalità operative attraverso le quali tali principi di fondo vengono applicati. L’incorporazione nei piani aziendali delle tecnologie digitali implica tutta una serie di adattamenti materiali e cognitivi necessari per consentire una piena realizzazione delle loro potenzialità: così, se il paradigma del Marketing Relazionale conserva intatta la sua validità anche in un contesto pervaso dalle ICT, d’altro canto l’implementazione di Internet nella strategia d’impresa consente (obbliga!) i responsabili di Marketing a perseguire tali logiche con una forza senza precedenti, potenziandole a tal punto da permettere una micronizzazione del mercato a livello di singolo individuo, secondo i principi del Marketing one to-one 2 . La forza con la quale Internet ha saputo trasformare il mondo dell’economia e del management scaturisce dalle sue potenzialità comunicative: le capacità interattive della Rete rappresentano strumenti perfetti per tradurre in pratica quelle moderne teorie di Marketing che per anni, prive di mezzi idonei per una loro efficace e concreta applicazione, sono rimaste valide principalmente sulla carta. Il Relationship Marketing ed il Marketing one-to-one hanno potuto così conquistare un ruolo centrale nelle attuali concezioni di Marketing soprattutto grazie al contributo offerto da Internet, fondamentale per cancellare i dubbi circa il loro effettivo valore. L’interattività senza precedenti e la capacità d’integrare tutti i modelli di comunicazione che regolano i rapporti impresa-cliente sono caratteristiche che, rendendo il Web un ambiente ideale per lo sviluppo di relazioni di qualità, potenziano ed elevano a principi di riferimento per qualsiasi organizzazione orientata al successo quegli stessi orientamenti che solo 1 World Wide Web (ragnatela mondiale), creato nel 1992 dal CERN di Ginevra, rappresenta l’insieme delle risorse presenti su Internet (pagine Web formate da iperoggetti) collegate tra loro per mezzo di collegamenti ipertestuali. A tale riguardo occorre chiarire come esista una differenza fondamentale tra Internet ed il WWW: mentre la prima è semplicemente una rete di calcolatori collegati tra loro da cavi di connessione e quindi esistente materialmente, il World Wide Web, invece, è un insieme di oggetti virtuali, di informazioni che stanziano nell’etere, perciò fisicamente non esistenti. 2 Cfr. Prandelli E., Verona G. (2002) “Marketing in rete” - McGraw-Hill, Milano

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Pirroni Contatta »

Composta da 151 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14670 click dal 01/09/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.