Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Distretti produttivi, prerequisiti ambientali e apprendimento. Un'analisi del polo di Barletta

“Quale rapporto vi è tra prerequisiti ambientali, apprendimento e sistemi produttivi locali?”
Questa è la domanda fondamentale che introduce il mio lavoro e che fa da sfondo all’analisi e allo studio di una entità economica qual è il distretto.
Infatti è importante, nel momento in cui si intraprende un’indagine, identificare ed isolare una realtà.
Realtà che, come afferma Giacomo Becattini, sono vive e in continuo cambiamento.
Ecco perché lo scopo di questa tesi non è l’esame statico e monotono del sistema produttivo, ma è analizzare il tutto in un’ottica di interrelazioni dinamiche tra ambiente, fattori di apprendimento e capitale umano.
Inoltre è importante capire se questo rapporto crea un vantaggio competitivo e in che modo sia riscontrabile nella realtà.
Perciò, a conclusione di tutto questo, è stato inserito un caso pratico, facendo riferimento al polo calzaturiero di Barletta.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 Introduzione “Quale rapporto vi è tra prerequisiti ambientali, apprendimento e sistemi produttivi locali?” Questa è la domanda fondamentale che introduce il mio lavoro e che fa da sfondo all’analisi e allo studio di una entità economica qual è il distretto. Infatti è importante, nel momento in cui si intraprende un’indagine, identificare ed isolare una realtà. Realtà che, come afferma Giacomo Becattini, sono vive e in continuo cambiamento. Ecco perché lo scopo di questa tesi non è l’esame statico e monotono del sistema produttivo, ma è analizzare il tutto in un’ottica di interrelazioni dinamiche tra ambiente, fattori di apprendimento e capitale umano. Inoltre è importante capire se questo rapporto crea un vantaggio competitivo e in che modo sia riscontrabile nella realtà. Perciò, a conclusione di tutto questo, è stato inserito un caso pratico, facendo riferimento al polo calzaturiero di Barletta.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maria Bracco Contatta »

Composta da 152 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1686 click dal 08/09/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.