Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le organizzazioni non governative, le organizzazioni internazionali e la cooperazione allo sviluppo

Lo scopo della tesi è il confronto tra cooperazione allo sviluppo non governativa ed intergovernativa a livello tanto teorico, quanto pratico, analizzando le modalità sia istituzionali, sia operative di collaborazione tra i due tipi di organizzazioni e, attraverso queste, rilevare le ragioni del loro partenariato sempre più frequente. L’ultimo capitolo è dedicato all’analisi della collaborazione operativa tra alcune delle organizzazioni internazionali precedentemente prese in considerazione, rispettivamente l’UNDP, l’OMS e la Commissione Europea, ed ONG italiane per la realizzazione di tre programmi di riabilitazione e di sviluppo in Africa subsahariana. Nei tre case studies viene descritto il contesto specifico dell’intervento e l’approccio strategico dell’organizzazione internazionale promotrice e successivamente viene preso in esame un particolare progetto realizzato da un’ONG italiana attraverso la descrizione dell’associazione stessa e l’analisi del quadro logico e giuridico dell’intervento.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE Nel momento in cui ho iniziato a riflettere sull’argomento cui dedicare la tesi di laurea sapevo solo che sarebbe stato relativo alla cooperazione allo sviluppo, tematica verso la quale il mio interesse è costantemente cresciuto nel corso dei quattro anni di università. Nella ricerca di un argomento innovativo mi sono progressivamente interessata al fenomeno delle ONG. Si tratta, infatti, di organismi che, da un lato, si stanno sempre più imponendo quali protagonisti della cooperazione internazionale e che stanno assumendo un ruolo crescente nella politica internazionale in generale, come emerge in occasione dei grandi vertici internazionali, ma che, dall’altro, almeno in Italia, restano ancora sconosciuti ai più. Originariamente i protagonisti della cooperazione allo sviluppo erano due: gli Stati e le organizzazioni internazionali. Attualmente le organizzazioni non governative stanno assumendo, invece, un ruolo sempre più importante accanto agli organismi di aiuto bilaterale e multilaterale con i quali, attraverso i loro interventi, coesistono o cooperano direttamente, con varie modalità. Gli stessi organismi pubblici ricorrono, infatti, con frequenza crescente alle ONG per realizzare i propri progetti. Grazie al lavoro di queste organizzazioni si è costituito, accanto al sistema delle relazioni interstatali, un sottosistema di relazioni transnazionali Nord-Sud che si distingue sempre più dal sistema della cooperazione intergovernativa con cui non di meno si intreccia. Una crescente percentuale dell’APS (Aiuto Pubblico allo Sviluppo) è incanalata tramite le ONG ed un’ampia gamma di servizi che prima erano forniti dalle istituzioni pubbliche è attualmente di competenza delle organizzazioni della società civile.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Raffaella Campanati Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10882 click dal 15/09/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.