Skip to content

Il Bardo Thos Grol. Morte, trasmigrazione e rinascita

Informazioni tesi

  Autore: Denis Smaniotto
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Filosofia
  Corso: Filosofia
  Relatore: Antonio Rigo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

Non potendo stabilire per mezzo di studi più precisi, quanto sia universale la verità esposta nel Bardo Thos Grol, mi limito quindi a considerarne il significato etico-civile. Nei confronti di una tendenza generale a relegare l’inevitabile morte a spettacolarizzazione alienante (e alienata), l’esempio del Libro tibetano dei morti richiama l’attenzione sulla pericolosità che si cela nel negare l’altra faccia della medaglia. Un libro costruito sui simboli, a prescindere dal fatto che si fondi su credenze metafisiche, insegna che al complemento del tutto concorrono i diversi opposti: il giorno e la notte, l’amore e l’odio, il maschio e la femmina, la vita e la morte. La negazione di uno di questi aspetti nasconde in realtà il suo sviluppo incontrollato e incontrollabile, come sembra aver assodato la psicologia Occidentale nel corso dell’ultimo secolo.
L’importanza data al processo del morire, che si oppone alla ricerca della vita eterna, chiude il cerchio dell’esistenza all’interno del quale si ravvede un certo ordine. Come la vita eterna si percepisce nella visione di una linea continua, senza fine, così la morte eterna appare buia e angosciante. Quando alla vita si sussegue la morte, e a questa ancora la vita, la paura del passaggio si attenua un po’. E l’importanza del bardo che collega le molteplici esistenze, è in questo caso quella di celare la luce da cui tutto viene.
Senza sostenere la tesi per cui il Bardo Thos Grol sia una guida all’immortalità, che mi porterebbe a questioni metafisiche lontane dallo spirito laico contemporaneo, mi limito dunque a sottolinearne l’estrema importanza per la rivalutazione etica di cui si fa portatore, riconsiderando la morte come quel momento naturale che pone un limite necessario a una vita altrimenti fuori misura.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO I : LE DOTTRINE TIBETANE SU MORTE E RINASCITA 1. BARDO THOS GROL: IL LIBRO TIBETANO DEI MORTI 1 La traduzione letterale di Bardo Thos Grol, il titolo originale del Libro tibetano dei morti, è in realtà “la Grande liberazione attraverso l’udire nel Bardo”, e si riferisce alle formule recitate che dovrebbero risvegliare nel defunto il ricordo della propria esperienza della Vera Natura dei fenomeni, esperienza possibilmente maturata in vita attraverso la pratica. Tuttavia un tale ascolto si può rivelare provvidenziale anche per chi mai è entrato in contatto precedentemente con le dottrine menzionate oppure con chi non ha mai messo in pratica gli insegnamenti ottenuti, o anche semplicemente con chi non essendo un praticante di alto livello, non ha raggiunto la consapevolezza dell’indissolubile unione primordiale della Luce con la propria coscienza. L’udire tale insegnamento, nel momento in cui si muore, momento nel quale la coscienza libera dai sensi fallaci è nove volte più chiara 2 , è un utilissimo contributo alla liberazione dalla visione dualistica che ricondurrebbe alla rinascita, cioè a una continua trasmigrazione. Si tratta dunque, in effetti, di una liberazione attraverso l’udire. Il Thos Grol è un testo dedicato interamente alla questione che più di ogni altra preoccupa da sempre le popolazioni del continente asiatico, specialmente di fede Buddista. Si tratta della liberazione dalla schiavitù del mondo illusorio creato da ciò che nel linguaggio indiano delle Upanishad, a cui si legano in maniera originale le 1 Ho utilizzato le seguenti edizioni del Libro tibetano dei morti: N.Norbu Il libro tibetano dei morti, Newton Compton, Roma 1983; Lama Lodo, Insegnamenti sul Bardo/La via della morte e della rinascita, Ubaldini, Roma 1996; Sogyal Rinpoche, Il libro tibetano del vivere e del morire, Ubaldini, Roma 1994; R.A.F. Thurman, Il libro tibetano dei morti, Neri Pozza, Vicenza 1998; C.Trungpa e F.Fremantle, Il libro tibetano dei morti, Ubaldini, Roma 1977 2 Vedi a proposito N.Norbu, p. 16

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bardo
buddhismo
morte
religione
rinascita
tibet
trasmigrazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi