Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il riconoscimento del figlio naturale

La riforma del 1975 ha profondamente modificato la Famiglia e le istituzioni ad essa collegate. E' stato così anche per la Filiazione fuori dal matrimonio? Ha avuto questo isituto un'adeguata riforma che regga il passo con gli usi, le abitudini e le esigenze contemporanee? Questo lavoro affronta un argomento quanto mai attuale al quale il Legislatore, verosimilmente grazie ad influenze religiose e culturali, ha dedicato e dedica ancor oggi poca attenzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo primo Introduzione e linee evolutive dell’istituto 1 Capitolo primo 1.Introduzione e linee evolutive dell’istituto 1.1 Il rapporto di filiazione naturale Il regime della filiazione naturale disciplinato dalla legge n. 151 del 1975 – la così detta legge di riforma del diritto di famiglia – ha subìto rilevanti innovazioni rispetto a quello originariamente previsto dal Codice Civile del 1942. Tali novità hanno completamente rivisitato l’istituto, creando un regime senza dubbio più adeguato ai tempi ed alle esigenze di parità previste, tra l’altro, dall’assetto costituzionale. Autorevoli autori 1 osservano come, nella storia del diritto e nel diritto privato comparato, i sistemi di trattamento della filiazione fuori del matrimonio si distinguano, secondo la soluzione, in due ordini di problemi: il problema della prova ed il problema degli effetti giuridici della filiazione naturale una volta che questa risulti accertata. 1 Mengoni, La filiazione naturale, in Jus, 1974, 117;

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Emiliano Sotgiu Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5732 click dal 08/10/2004.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.