Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Effetti della polarizzazione elettrica del titanio su cellule ossee

Il lavoro di tesi riguarda l'effetto della polarizzazione elettrica del titanio su cellule tumorali ossee. Il fine applicativo è quello di sviluppare una possibile linea di cura di piccoli tumori.

Mostra/Nascondi contenuto.
III Premessa Lo scopo del lavoro è quello di valutare l’effetto dell’applicazione di un poten- ziale elettrico ad osteoblasti tumorali coltivati su una superficie di titanio commer- cialmente puro di grado 2. Capire cosa succede all’interfaccia titanio/cellule in presenza di fenomeni elet- trici è di estrema importanza per approfondire le conoscenze sul funzionamento e comportamento stesso delle cellule. In passato sono stati effettuati esperimenti in vivo imponendo correnti elettri- che per cercare, con buoni risultati, di migliorare il rimarginamento di fratture ossee complesse. In vitro sono già stati condotti esperimenti su osteoblasti imponendo correnti elettriche in modo da alterare significativamente le caratteristiche chimiche (pH e concentrazioni di elettroliti) del mezzo in cui vivono le cellule. Gli unici esperimenti, in cui è stata imposta una differenza di potenziale elet- trico, sono stati condotti col fine di misurare la riduzione di ossigeno sulla superficie e quindi sviluppati a potenziali negativi. Di conseguenza manca in letteratura uno studio dei fenomeni a potenziali positivi. I primi tre capitoli sono un riassunto di nozioni generali e specifiche concrete per un approccio critico ai capitoli successivi. Nel capitolo 4 viene presentato lo stato dell’arte ad oggi. Successivamente viene illustrato come è stato costruito un piccolo bioreattore per po- ter effettuare le prove elettrochimiche volute. Quest’ultimo è stato progettato in modo tale da poter essere facilmente assemblato, mantenendo la sterilità, e poter essere agevolmente trasportato dall’incubatore alla cappa biologica per le opportune ope- razioni. È stato inoltre necessario caratterizzare elettrochimicamente il sistema pri- ma di procedere effettivamente alle prove con le cellule. Si è voluto vedere se si rie- sce a ottenere sviluppo di ossigeno tale da poter favorire il metabolismo cellulare o

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Amos Balzarini Contatta »

Composta da 103 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1808 click dal 20/10/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.