Skip to content

Analisi delle dinamiche del mercato dell'auto dal 1989 al 2002

Informazioni tesi

  Autore: Giacomo Ferrari
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Bruno Scarpa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 122

Questa Tesi di Laurea nasce dalla considerazione che, nel contesto delle statistiche elaborate sul mercato dell’automobile, in base alle conoscenze maturate attraverso la coltivazione di un interesse personale per l’automotive, le quote di mercato sono sempre state basate sul numero di immatricolazioni. In un mercato nel quale, se si considerano tutti i segmenti del prodotto, la variabilità dei prezzi di vendita è molto elevata, è sembrato potesse essere interessante approfondire il concetto di quota di valore. Questo approfondimento è stato effettuato mediante il calcolo del valore commerciale delle immatricolazioni, la successiva elaborazione delle quote di valore del mercato dell’auto e un’analisi statistica dei risultati ottenuti. Questa operazione è stata effettuata sul mercato italiano per il periodo 1989 - 2002 sul numero di immatricolazioni annuali di ciascuna Casa.
La maggior parte dei dati utilizzati è stata fornita dall’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri (UNRAE). La consegna dei dati, avvenuta a Roma, è stata l’occasione per raccogliere due testimonianze dirette riguardo ai temi del mondo dell’auto da due personalità eccellenti del settore, il Segretario Generale dell’UNRAE, nonché direttore Marketing di Ford Italia tra gli anni ’80 e ‘90, dott. Gianni Filipponi, ed il Direttore dei Servizi Statistici dell’UNRAE dott. Sirio Tardella, che ringrazio sentitamente per l’attenzione prestatami.
Nel primo Capitolo si è cercato di presentare i fatti giuridici tramite i quali è possibile elaborare statistiche sul numero e sulla natura delle vendite nel mercato dell’auto. Sono state successivamente raccolte tutte le variabili in base alle quali sono state riscontrate elaborazioni statistiche sul mercato dell’auto presso le fonti esaminate. Un’ultima parte del primo Capitolo è stata dedicata alla sensibilità del mercato automobilistico verso le politiche fiscali al riguardo.
Nel secondo Capitolo si è cercato di fornire un quadro sufficientemente esauriente riguardo al metodo di analisi delle quote di valore del mercato automobilistico. In seguito sono stati esaminati due diversi percorsi individuati per riuscire ad elaborare il valore generato dalle immatricolazioni, uno basato sui dati di bilancio e un altro basato sui prezzi di listino, e le motivazioni che hanno indotto a scegliere il secondo.
Nel Capitolo 3 sono stati inseriti i test statistici con esito più significativo effettuati sui valori di mercato e sui relativi prezzi medi di immatricolazione. Particolare attenzione nell’interpretazione dei risultati emersi è stata data al contesto del tipo di mercato e della natura del bene al quale questi test si riferiscono.
I limiti del lavoro svolto costituiscono contemporaneamente gli eventuali possibili sviluppi dell’argomento. Un primo tipo di limite riguarda la metodologia con la quale sono stati calcolati i valori generati dalle immatricolazioni: i numerosi fattori di differenziazione del prezzo effettivo nei confronti del prezzo di listino suggeriscono che l’acquisto di due modelli identici allo stesso prezzo è un’eventualità rara. Per un’elaborazione esatta dei valori di vendita bisognerebbe conoscere l’esatto prezzo di vendita di ciascun modello. In tal senso entrambe le metodologie individuate non sembrano essere sufficienti a garantire risultati esatti. Alla luce delle conoscenze maturate al riguardo, sembra tuttavia che attualmente non esistano altri metodi più precisi per cercare di calcolare il valore generato dalle immatricolazioni.
Il rapporto tra volume e valore, ed il calcolo del PMP, potrebbe inoltre essere riferibile ad aree di mercato diverse da quella italiana. Questa ipotesi è suggestiva perché permetterebbe di concretizzare eventuali differenze di acquisto in termini di valore tra realtà socio - economiche differenti. Un altro tema il cui sviluppo sembra interessante è l’elaborazione dei valori e dei prezzi medi delle immatricolazioni di ciascun modello presente sul mercato, con l’obbiettivo di studiarne il relativo posizionamento prezzo/quantità rispetto ai modelli concorrenti all’interno del segmento di appartenenza.
La differenza constatata tra i risultati attesi nelle fasi preliminari del lavoro e i risultati ottenuti può essere effettivamente considerata come un motivo valido per sviluppare ulteriormente l’analisi secondo i percorsi descritti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO 1 STATISTICHE ESISTENTI SUL MERCATO DELL’AUTO

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi