Skip to content

Aggressione e violenze: valutazione, prevenzione e gestione degli episodi violenti in psichiatria criminale.

Informazioni tesi

  Autore: Mirco Balzan
  Tipo: Tesi di Master
Master in MASTER DI I°LIVELLO IN INFERMIERISTICA FORENSE E GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO
Anno: 2015
Docente/Relatore: Benito Battaglia
Istituito da: Link Campus University - L'Università internazionale a Roma
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

I pazienti psichiatrici in cura spesso non sono in grado di controllare i loro comportamenti aggressivi. Nella psichiatria forense la minaccia di eventi aggressivi genera un clima stressante, spesso pericoloso e controproducente. Spesso il personale sanitario è costretto a ricorrere a misure restrittive, come ad esempio l'isolamento, per controllare il comportamento aggressivo dei pazienti e prevenire danni e pericolo.
Sebbene si cerchi di far passare il fondamentale messaggio che l'aggressività non è consentita, raramente sono impiegate risorse e sforzi al fine di imparare dai precedenti eventi. Tuttavia questo processo di apprendimento è di fondamentale importanza per prevenire ed educare il paziente all'auto gestione. Quando il paziente è in grado di riconoscere e controllare i precursori dell'aggressività, può essere in grado di attuare azioni di stabilizzazione, al fine di ottenere il controllo sul proprio comportamento e prevenire eventi aggressivi prima del loro verificarsi.
In questo elaborato discuteremo, dunque, di come il metodo di riconoscimento precoce possa fornire un importante assistenza medico-legale all'infermiere forense al fine di collaborare col paziente per l'identificazione dei segni premonitori di evento aggressivo, e nell'attuare una serie di interventi con lo scopo di prevenire l'insorgere di gravi aggressioni.

Informazioni tesi

  Autore: Mirco Balzan
  Tipo: Tesi di Master
Master in MASTER DI I°LIVELLO IN INFERMIERISTICA FORENSE E GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO
Anno: 2015
Docente/Relatore: Benito Battaglia
Istituito da: Link Campus University - L'Università internazionale a Roma
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE «La scienza forense è l'applicazione di tecniche e metodologie scientifiche alle tradizionali investigazioni di carattere giudiziario, in relazione all'accertamento di un reato o ad un comportamento sociale. Nell'uso tradizionale, il termine "forense" indica sia una forma di evidenza giuridica sia una categoria di pubblicizzazione legale. Nell'uso moderno, il termine "forense" rispetto a "scienza forense" può essere considerato come un sinonimo di "legale" o, comunque, sotteso al sistema penale. Nell'antica Roma, quando si processava qualcuno per un reato, si doveva presentare il caso pubblicamente nel forum così che sia l'imputato che il pubblico ministero potevano fornire le proprie ragioni basate ciascuna su un punto di vista rispettivamente per la difesa e per l'accusa. Colui che forniva le prove o, comunque, una buona conoscenza delle leggi poteva condizionare la sentenza finale.»* L’infermiere Forense di salute mentale lavora con la, relativamente piccola, percentuale di individui i cui disturbi mentali sono associati col comportamento criminale. (*https://it.wikipedia.org/wiki/Scienza_forense) L’infermieristica forense di salute mentale rappresenta, quindi, un piccolo, ma promettente, ramo della pratica infermieristica. L’INFERMIERE FORENSE NELLE STRUTTURE DETENTIVE In alcuni Paesi, come l’Australia, il forensic nursing nasce proprio nelle carceri al fine di ridurre il carico lavorativo del personale medico. Solo dal 1990 è stato previsto l’impiego di infermieri professionali all’interno delle carceri italiane; in precedenza si formavano, con un corso di sei mesi, agenti di polizia penitenziaria con delega di mansioni infermieristiche. Ad oggi gli infermieri che operano nelle carceri italiane sono circa 1700, di cui la minoranza sono dipendenti del Ministero di Giustizia, mentre in larga parte vengono forniti da cooperative e associazioni che, sovente, reclutano infermieri stranieri o in pensione. Inoltre, la realtà sanitaria carceraria del territorio nazionale è estremamente variegata, includendo situazioni in cui esiste l’infermeria (le più frequenti) ed altre dotate di Centro Clinico, parzialmente assimilabile ad una realtà ospedaliera. Il detenuto malato qualunque sia la patologia, ha delle stigmate che lo connotano: in 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

carcere
detenzione
forense
carcere
problem solving
detenzione
violenze
forense
infermieristica legale
problem solving
rischio clinico
violenze
infermieristica forense
infermieristica legale
paziente psichiatrico
rischio clinico
psichiatria criminale
infermieristica forense
paziente psichiatrico
psichiatria criminale
carcere

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi