Skip to content

Didattica speciale e tecnologie informatiche: Utilizzo di software dedicati ai bambini con ritardo cognitivo lieve.

Software ''dedicati'' ai bambini con ritardo cognitivo lieve

I soggetti con handicap possono essere oggetto di interventi educativi basati su tecniche di apprendimento senza errori, le quali effettuano controlli e manipolano i tre elementi di base del ciclo istituzionale, cioè la situazione stimolo, la risposta e la conseguenza. Il controllo di tali elementi mira a ridurre il numero degli errori commessi dal diversabile al fine di facilitare l’apprendimento e di ridurre gli effetti che tali errori potrebbero causare all’autostima del bambino.
Ogni ausilio è un mezzo per raggiungere uno scopo. Può essere visto come un prolungamento del corpo, uno stratagemma per superare ostacoli, uno strumento di abilità; ed è in tal senso che è positivo dal punto di vista della persona disabile, che vive il rapporto con le tecnologie in modo dinamico e legato al raggiungimento di una maggiore autonomia, perché l'ausilio permette una maggiore integrazione nella vita di tutti i giorni.
Riuscire ad utilizzare un computer significa avere la possibilità di mettersi in relazione con compagni e parenti, di avere libero accesso alla cultura. Non possiamo non-comunicare, perché comunque, anche se non possiamo più esprimerci verbalmente, ogni nostro gesto o sguardo dice qualcosa di noi. Di conseguenza, facilitare al massimo la comunicazione è obiettivo di ogni insegnante che opera con bambini disabili. Chiaramente, oltre alla comunicazione verbale e non verbale, esistono molti altri modi per mettersi in contatto con il mondo circostante ed a tal proposito va tenuta presente la seguente classificazione degli ausili di comunicazione:
1) Ausili per scrivere
2) Ausili per leggere

Questo brano è tratto dalla tesi:

Didattica speciale e tecnologie informatiche: Utilizzo di software dedicati ai bambini con ritardo cognitivo lieve.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Iolanda Coccurello
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in Sostegno per l'insegnamento nella scuola primaria
Anno: 2008
Docente/Relatore: Olga Di Loreto
Istituito da: Università degli Studi dell'Aquila
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 46

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

disabilità
scuola
didattica
disabili
ritardo cognitivo
software dedicati

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi