Skip to content

Integrazione verticale e orizzontale nel Settore Telecomunicativo: Funzione di Costo e modellizzazione della Struttura del Capitale.

L'integrazione tra telefonia fissa e mobile

L'attuale convergenza tra telefonia fissa e mobile è il risultato dello sviluppo della tecnologia digitale e del rollout delle infrastrutture.
Questo fenomeno complesso è definito in diversi modi dalla letteratura: ad esempio la convergenza digitale si riferisce spesso all'integrazione di differenti networks dovuto all'incremento delle interconnessioni e della interoperabilità, alla convergenza di servizi e mercati, all'integrazione tra imprese ed industrie ed infine a quella relativa alle autorità di regolamentazione (Ovum, 1999).
Il concetto di convergenza digitale implica l'offerta di diversi servizi, nuove infrastrutture e caratteristiche (ITU, 1996), così come l'integrazione di diversi tipi di consumatori finali (EU, 1997).
Questo fenomeno porta alla rottura della vecchia catena del valore permettendo alle imprese di contattare direttamente gli utenti, spesso eliminando gli intermediari dalla catena stessa (Yang et al, 2004).
Sebbene di convergenza si sia discusso a partire dalla fine degli anni ottanta (Baldwin et al, 1996), fino a poco tempo fa veniva considerata solo una possibilità. Ora però il fenomeno è diventato una realtà di mercato e diversi servizi sopra menzionati sono disponibili in diversi Paesi del mondo.
Questo impone cambiamenti e opportunità per le imprese ed inoltre influenza in maniera significativa i consumatori e le loro abitudini. A causa di queste profonde implicazioni per l'economia, l'integrazione tra i settori del fisso e del mobile ha visto un'aumentata attenzione della ricerca, soprattutto negli ultimi anni.
Le variabili guida che permettono la convergenza possono essere categorizzate in quattro aree: evoluzione tecnologica, imprese e mercato di riferimento, domanda da parte dei consumatori e politiche delle autorità di regolamentazione. In primo luogo la digitalizzazione di tutti i tipi di segnali facilita la duplicazione, la trasmissione, la manipolazione di ogni tipo di informazione rendendo quindi possibile l'integrazione.
Grazie alla digitalizzazione ogni tipo di terminale può avere accesso ad ogni dato che può essere trasmesso sfruttando tutti i canali a disposizione (Bore's et al, 2003).
Questo comporta che le aziende e i consumatori possono accedere ad una considerevole quantità di informazioni sfruttando in modo interattivo ogni tipo di terminale. L'informazione è trasmessa mediante una piattaforma indipendente, ciò significa l'esistenza di diverse alternative per la trasmissione di informazioni e contenuti.
Recentemente, l'emergere di varie nuove tecnologie ha rapidamente incrementato l'integrazione, e questo trend è stato sostenuto particolarmente dallo sviluppo delle reti wireless e dalle tecnologie internet.
Di fronte alla saturazione del mercato e della stagnazione economica, l'industria delle telecomunicazioni sta cercando nuove opportunità attraverso l'integrazione.
Infatti con la crescita del settore della telefonia mobile gli operatori di rete fissa hanno sperimentato un continuo decremento nei loro ricavi in quanto il traffico sta lentamente passando dal network fisso a quello mobile (Horvath and Maldoom, 2002 for call substitution; Gruber and Verboven, 2001 for sub scriver substitution).
Per molti fornitori di servizi mobili la prospettiva di convergenza tra mobile e fisso offre l'opportunità di aumentare i servizi così come una riduzione nei costi del network, nelle infrastrutture, nei canali di vendita e nel supporto post vendita offerto ai clienti.
Le industrie sono quindi coinvolte in questo fenomeno per poter conseguire economie di scala e di scopo e per massimizzare il profitto attraverso la creazione di nuove fonti di ricavo (Chan-Olmested and Kang, 2003; Yoffie, 1997).
Inoltre anche le esigenze dei consumatori spingono le aziende in questo processo in quanto vi è una crescente necessità di mobilità, portabilità e servizi sempre più veloci ed innovativi. L'ultimo driver della convergenza è stata la deregolamentazione a livello europeo che si è posta l'obiettivo di promuovere un progressivo unbundle dell'industria, ma venti anni dopo le introduzioni regolamentari, specifiche strutture di mercato si sono reintegrate per effetto dell'evoluzione tecnologica e delle dinamiche di mercato (Vong Srivastava and Finger, 2005).

Questo brano è tratto dalla tesi:

Integrazione verticale e orizzontale nel Settore Telecomunicativo: Funzione di Costo e modellizzazione della Struttura del Capitale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessio Barbonaglia
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi del Piemonte Orientale A.Avogadro
  Facoltà: Economia
  Corso: Gestione dei Portafogli Mobiliari e dei Servizi Innovativi di Intermediazione Finanziaria
  Relatore: Fabrizio Erbetta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 111

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

telefonia mobile
telefonia fissa
struttura del capitale
unbundling
wholesale, retail
rischio di business

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi