Skip to content

See and Treat in pronto soccorso

Limiti dell’attuale sistema di triage

Da qualche anno in Italia e non solo si vive una situazione di sovraffollamento dei DEA, il che compromette seriamente l’efficienza e l’efficacia dell’intero sistema di emergenza. Un indagine statistica ha dimostrato che su 10 abitanti 4 ricorrono all’ausilio dei pronto soccorso per motivi futili. Secondo alcuni autori le principali cause di sovraffollamento del sistema d’emergenza in Italia sono:

- la crescente mancanza di fiducia nei confronti del medico di famiglia;
- i tempi di attesa troppo lunghi per ottenere prestazioni specialistiche ambulatoriali ed esami diagnostici;
- l’incremento della parte di popolazione non inserita nel SSN;
- la soppressione degli ospedali di piccole dimensioni con la conseguente riduzione del numero dei Pronto Soccorso sul territorio;

Considerata la tendenza degli utenti a ricorrere sempre più spesso alle prestazioni di Pronto Soccorso anche per problematiche minori ed a basso contenuto di urgenza, l’attenzione maggiore è rivolta alla necessità di salvaguardare la capacità della struttura di svolgere il suo compito istituzionale: dare risposta nel più breve tempo possibile alle emergenze. Il Triage è risultato uno strumento idoneo per perseguire questo risultato, in quanto consente di ridistribuire i tempi di attesa a favore di chi è in condizione di maggiore urgenza e da questa attesa può subire un danno, ma allo stesso tempo, si limita a classificare i pazienti in base alla patologia non riducendo le attese.

Questo brano è tratto dalla tesi:

See and Treat in pronto soccorso

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Massimo Spata
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master 1° Livello in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie
Anno: 2013
Docente/Relatore: Bruno Primicerio
Istituito da: Libera Università degli Studi San Pio V di Roma
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 51

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

triage
pronto soccorso
professioni sanitarie
see and treat
tesi master
see&treat
s&t
dea 1° livello
luspio
management e funzione di coordinamento

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi