Skip to content

Produzione di ortaggi da foglia per la quarta gamma

Specie e cultivar

Le specie utilizzate come materia prima destinata alla trasformazione industriale in prodotti ortofrutticoli di IV gamma sono raggruppate in tre gruppi:

- il Radicchio Rosso tondo e il Pan di zucchero per le Cicorie;

- l'Indivia riccia e la Scarola per le Indivie;

- la Lattuga iceberg e la Lattuga cappuccio per il gruppo delle Lattughe.

Sono tutte specie appartenenti alle Asteraceae (più conosciute con il nomen conservandum di Compositae), una famiglia che include oltre 1600 generi con più di 22000 specie. Le Asteraceae sono una delle due famiglie botaniche più numerose insieme alla famiglia delle Orchidaceae. Circa il 99% delle oltre 22000 specie appartengono alle quattro sottofamiglie Asteroideae, Cichorioideae, Carduoideae e Mutisioideae.
Tutte le specie dei tre gruppi di Cicorie, Indivie e Lattughe appartengono alla sottofamiglia delle Cichorioideae. In particolare, il Radicchio rosso tondo e il Pan di zucchero (o Cicoria Milano), rappresentano due tra le diverse varietà orticole della specie botanica Cichorium intybus L., comunemente conosciuta come Cicoria comune. Il Radicchio rosso tondo presenta cespo globoso e compatto, la caratteristica colorazione rosso-bruna delle foglie è simile a quella del più conosciuto Radicchio di Treviso, con nervature consistenti e mediamente carnose, di colore bianco. Il Pan di zucchero presenta cespo allungato e di grosse dimensioni (può raggiungere anche 2 kg di peso alla raccolta se coltivato in condizioni ottimali), con foglie lisce di colore verde chiaro e caratterizzate da nervatura centrale carnosa.
La Lattuga riccia e la Scarola appartengono anch'esse al genere Cichorium, ma sono due sottospecie della specie Cichorium endivia L.:

- Cichorium endivia crispum che identifica l'indivia classica con foglie increspate e dai lembi profondamente laciniati;

- Cichorium endivia latifolium, comunemente chiamata Scarola, simile alla Riccia ma con foglie leggermente meno increspate e cespo più lasso.

La Lattuga iceberg e la Lattuga cappuccio sono due varietà appartenenti alla specie Lactuca sativa L., entrambe caratterizzate da cespo compatto, in particolar modo nella Lattuga iceberg. Quest'ultima presenta foglie larghe e carnose dal colore verde chiaro tendente al bianco, mentre la Lattuga cappuccio presenta foglie di un verde carico più scuro.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Produzione di ortaggi da foglia per la quarta gamma

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Pittalis
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Sassari
  Facoltà: Agraria
  Corso: Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali
  Relatore: Luigi Ledda
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 73

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

produzione
haccp
industrie
tecnologie alimentari
ortaggi
iv gamma
prodotti ortofrutticoli
quarta gamma
globalg.a.p.
i.f.s. standard

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi