Skip to content

Prove sperimentali su materiali compositi in fibra di carbonio e calcolo degli ammissibili

Tipiche applicazioni delle fibre di carbonio

L’utilizzo delle fibre di carbonio sta aumentando in numerosi settori, come quello aerospaziale, delle attrezzature sportive e in molte applicazioni commerciali e industriali. In molti casi i compositi in carbonio hanno rimpiazzato le parti metalliche, pur essendo più costosi in un confronto diretto. Dove sono stati applicati con successo, i compositi con fibra di carbonio hanno abbassato i costi totali del sistema attraverso la riduzione dei costi di manutenzione, la maggiore rapidità dei processi di fabbricazione e la migliore affidabilità. Sono possibili molte nuove applicazioni prima non realizzabili con metalli o altri materiali. Forse in nessun settore c’è una necessità di risparmiare peso maggiore che in quello aeronautico.

L’interesse iniziale per le fibre di carbonio venne guidato quasi esclusivamente dal desiderio di realizzare velivoli con maggiori prestazioni. Oggi le fibre di carbonio sono utilizzate sui velivoli per le strutture primarie e secondarie; abbiamo già detto che un forte impiego si ha nelle strutture primarie dei velivoli militari. Tutte queste applicazioni utilizzano le fibre di carbonio per le loro elevate resistenza e rigidezza specifica.

I formati delle fibre utilizzate includono i prepreg e i fabric per specifici processi di lavorazione. I satelliti incorporano fibre di carbonio a modulo elevato basate sulla pece, in parte per l’alto rapporto rigidezza peso e in parte per il loro coefficiente di espansione termica negativo. Nel settore delle attrezzature sportive le mazze da golf rappresentano attualmente la maggiore applicazione per le fibre di carbonio. Il peso minore e la maggiore rigidezza della mazza, permettono ai costruttori di concentrare il peso nella testa, incrementando la velocità e la distanza del tiro.

La maggior parte delle mazze da golf è realizzata con fogli di prepreg unidirezionali di fibre di carbonio avvolti. Le fibre di carbonio per le canne da pesca sono preferite per il loro basso peso e la maggiore sensibilità offerta. Le canne sono realizzate attraverso un processo di avvolgimento simile a quello delle mazze da golf, utilizzando prepreg unidirezionale.

La maggior parte delle racchette da tennis e per lo squash sono realizzate con prepreg di fibre di carbonio avvolti e poi curati. Le frecce in composito sono fabbricate attraverso due processi: pultrusione o avvolgimento. Gli sci e i componenti delle bici tendono ad impiegare fabric composto da fibre di carbonio.
Per quanto riguarda le applicazioni commerciali e industriali, grandi volumi di fibre di carbonio macinate e tritate sono utilizzati per impartire proprietà statiche di dissipazione a semiconduttori di elaborazione e nelle parti di macchine stampanti e fotocopiatrici. Questi componenti sono realizzati attraverso l’iniezione di materiali termoplastici che sono stati pre-miscelati con fibre di carbonio. L’utilizzo di queste ultime garantisce la conduttività elettrica e la capacità di realizzare un rinforzo a basso peso per i termoplastici. I semiassi e i giunti in fibra di carbonio hanno sostituito alberi in acciaio per le torri di raffreddamento e in molte altre applicazioni di trasmissione della coppia. Le proprietà che favoriscono il loro impiego sono la resistenza alla corrosione, il basso peso e l’elevata rigidezza che riduce le vibrazioni.
I processi di filament winding sono utilizzati per realizzare gli alberi e disporre le fibre a vari angoli in funzione delle caratteristiche torcenti e vibrazionali desiderate per quell’applicazione. Il desiderio di una più rapida lavorazione nel settore della carta ha favorito l’impiego di rulli in carbonio, che girano più velocemente e presentano deflessioni minori di quelli in acciaio. I rulli fino al metro di diametro sono realizzati con un processo automatico di filament winding. L’iniezione di liquidi nei pozzi petroliferi per stimolare la produzione è attualmente eseguita con tubi compositi di carbonio. Il tubo è realizzato in un processo continuo in cui il rivestimento termoplastico è tirato attraverso più set di bobine rotanti che contengono le fibre di carbonio. Le fibre sono bagnate dalla resina e avvolte sul rivestimento, che serve come mandrino. Il tubo è curato in linea.
Nonostante il costo sia maggiore di un tubo in acciaio, l’utilizzo di quello in carbonio sta crescendo grazie alle migliori prestazioni a fatica che comportano una maggiore affidabilità. L’esaurimento dei giacimenti in acque poco profonde e il passaggio a maggiori profondità ha aumentato l’interesse delle compagnie petrolifere per i compositi in fibra di carbonio. Un'altra applicazione interessante è nel settore edile, nella realizzazione di aste di rinforzo in fibra di carbonio. A differenza delle fibre di vetro queste sono inerti all’attacco alcalino e alla corrosione e soddisfano la richiesta di maggiore vita utile delle infrastrutture. L’adeguamento sismico di colonne, di ponti e muri è stato ampiamente realizzato in Giappone con fogli di fibre di carbonio o tessuti saturi di resina applicati alla struttura in calcestruzzo. L’elevata rigidezza del carbonio minimizza il movimento del calcestruzzo e l’inerzia alla corrosione assicura protezione a lungo termine. Le proprietà elettriche della fibra di carbonio e la possibilità di configurare il materiale in una membrana semipermeabile, rendono il carbonio il materiale adatto per la realizzazione di celle a combustibile per alimentare motori di nuova generazione.

La maggior parte degli sforzi nel settore delle fibre di carbonio è oggi diretto alla riduzione dei costi. La prospettiva di questa riduzione ha stimolato l’interesse in molte nuove applicazioni. La familiarità con i materiali compositi sta crescendo, ma è ancora al di sotto di quella con i metalli. Possiamo aspettarci che la domanda di fibre di carbonio crescerà insieme alla capacità degli ingegneri di capire come progettare con queste fibre. La standardizzazione delle proprietà è un altro aspetto atteso. Man mano che cresceranno i campi di applicazione i clienti chiederanno una maggiore standardizzazione ai produttori di fibra di carbonio.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Prove sperimentali su materiali compositi in fibra di carbonio e calcolo degli ammissibili

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Filippo Di Giacomo
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Aerospaziale
  Relatore: Leonardo Lecce
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 170

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

prove di trazione e compressione
materiali compositi in fibra di carbonio
calcolo degli ammissibili basis

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi