Skip to content

Evoluzione degli aspetti legislativi relativi ai farmaci generici

La farmacoeconomia

I responsabili della gestione del risanamento in ambito sanitario hanno come obiettivo la razionalizzazione del sistema per ottimizzare al meglio le risorse.
In un settore delicato come quello della salute è importantissimo intervenire con provvedimenti oculati che basino i loro fondamenti non su meri criteri economici, ma su studi di farmacoeconomia.
Questa disciplina permette di identificare, misurare e confrontare le risorse impiegate con gli esiti delle terapie.
Evidente che la sostituzione dei medicinali originali con i medicinali equivalenti risulti, nell'immediato, sicuramente vantaggiosa.
Tale effetto positivo si ha non tanto nel momento dell’acquisto dei medicinali, visto che comunque lo stato rimborsa fino al prezzo più basso del generico in circolazione (sarà poi il cittadino ad aggiungere la differenza), quanto nel momento in cui vengono stabiliti i prezzi da parte delle aziende farmaceutiche che tenderanno a proporre, vista la sempre maggiore concorrenza dalle aziende di generici, prezzi sempre più bassi.
Le analisi farmacoeconomiche che, invece, si basano sia sui costi, sia sugli esiti delle terapie, considerano la riduzione della spesa farmaceutica solo come una di molteplici variabili che influenzano la spesa sanitaria nel suo complesso.
Infatti, il prezzo di acquisto dei medicinali non è l’unico indice ad influenzare il costo della terapia.
Le altre variabili da non dimenticare sono visite mediche, esami di laboratorio, la prevenzione di possibili complicanze, ricoveri ospedalieri, tempo a disposizione dei pazienti, reazioni avverse e qualità della vita.
Per quanto riguarda la sostituzione dei farmaci originali con i generici vi sono delle controversie relative a una variabile in grado di incidere in maniera importante sulle analisi di carattere farmaeconomico: la possibile riduzione di aderenza e persistenza alla terapia.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Evoluzione degli aspetti legislativi relativi ai farmaci generici

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Edoardo Piubello
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Farmacia
  Corso: Farmacia e farmacia industriale
  Relatore: Marcello Milani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 83

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

spesa sanitaria
biodisponibilità
farmaci generici
bioequivalenza
farmaci equivalenti
brevetto equivalenti
equivalenti parkinson psicoattivi antiepilettici
range biodisponibilità
apetti legislativi
bio creep

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi