Skip to content

Translating Accent and Colloquial Language of a Literary Character: Hagrid in Harry Potter and the Prisoner of Azkaban

Rubeus Hagrid: the character and his role in the saga

Throughout the story Rubeus Hagrid, simply called by his surname, Hagrid, is one of the most important characters of the Harry Potter saga: not only does he act as the guardian angel of the protagonist, Harry, but he is also one of his best friends. He is a half-giant, as his father was a human and his mother a giantess (Rowling, 2001: 366), and that is the reason why he is twice the height of a human being and five times larger (Rowling, 1997: 16). In the first book Harry Potter and the Philosopher's Stone (Rowling, 1997), where Hagrid first appears in the story telling Harry the truth about his parents and the world of Magic, J.K. Rowling describes this odd character as a shabby individual: his face is covered with a thick beard and black shaggy hair from which, however, his dark eyes, gleaming like beetles, can clearly be seen (1997: 39). In spite of his threatening physical appearance, he is a kind-hearted, loyal and trustworthy person. He grew fond of Harry since the first time he held that little boy in his arms to bring him to his uncle and aunt's house, as after the murder of Harry's parents by Lord Voldemort they were his only living relatives. As one of Harry's best friends, Hagrid helps him not only to solve the intricate plot that Voldemort plans each year in order to raise again, but also the complicated story of Harry's own life. Actually, Hagrid's revelations to Harry appear to be quite involuntary, as this clumsy character ingenuously tends to let several pieces of information leak out while talking with Harry and his best friends Ron and Hermione. What follows is an example:

"I'm telling yeh, yer wrong!" said Hagrid hotly. "I don't know why Harry's broom acted like that, but Snape wouldn' try an' kill a student! Now, listen to me, all three of yeh – yer meddlin' in things that don' concern yeh. It's dangerous. You forget that dog, an' you forget what it's guardin', that's between Professor Dumbledore an' Nicolas Flamel –"
"Aha!" said Harry. "So there's someone called Nicolas Flamel involved, is there?"
Hagrid looked furious with himself. (Rowling, 1997: 141-142)


As it is revealed in the second book of the saga, when Hagrid was a student at the Hogwarts School of Witchcraft and Wizardry like Harry, he was unfairly expelled during the third year, as he was accused of being responsible for a terrible crime committed by another student, Tom Riddle, alias Lord Voldemort. Thanks to the wise headmaster of Hogwarts, Albus Dumbledore, Hagrid continued living within the Hogwarts grounds in a small wooden hut with his dog, Fang, as the Keeper of Keys and Grounds of the school. Later, in the third book of the saga, he will also be Harry's Care of Magical Creatures professor, thanks to his well-known passion for animals, especially for magical creatures (Rowling, 1999).

In addition, Hagrid will demonstrate his bravery in the following books, particularly in the fifth one, Harry Potter and the Order of the Phoenix (Rowling, 2003), when he joins the Order of the Phoenix to help Dumbledore and his supporters oppose Voldemort's dark forces.

In conclusion, that of Hagrid is a very funny character, especially because of the contrast between his threatening physical appearance and his clumsy attitude, and between his rough manners and his strong sensitivity. However, villains must not underestimate him because he can be a very tough opponent in battle.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Translating Accent and Colloquial Language of a Literary Character: Hagrid in Harry Potter and the Prisoner of Azkaban

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Visentin
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e civiltà moderne e contemporanee
  Relatore: Francesca Coccetta
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 73

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzione
translation
translation studies
teoria della traduzione
harry potter
dialetti
dialects
hagrid

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi