Skip to content

Il marketing della distribuzione online: integrazione tra old e new media

L'impatto di Internet per l'international business development

L'avvento di Internet ha notevolmente cambiato gli schemi e i modi di competere e condurre gli affari per le imprese, permettendo di migliorare il vantaggio competitivo e la gestione delle attività di informazione e comunicazione. Grazie alla sua natura semplicistica e costi a buon mercato, questo strumento non è solo un privilegio di imprese multinazionali, ma anche molte piccole e medie imprese e le aziende born global hanno l'opportunità di diventare Internet-enabled dalla loro fondazione o quasi, nonché la possibilità di affrontare e risolvere problemi come la distanza geografica, l'acquisizione di informazioni su clienti e concorrenti, il rischio di scegliere strategie inadeguate e, di conseguenza, porsi nei mercati esteri a costi relativamente ridotti.
In particolare, con l'utilizzo di Internet, le imprese nate globali possono trasferire istantaneamente conoscenze, senza vincoli di spazio e di tempo, e possono condurre direttamente affari all'estero attraverso la definizione di un canale virtuale (ad es. siti Web ed e-commerce); è chiaro che un intenso utilizzo della rete può aumentare il numero di paesi in cui le aziende possono operare senza bisogno di essere presenti fisicamente, ma ciò può contribuire a migliorare le esportazioni solo se l'uso è abbinato a una corretta strategia.
Con l'uso della rete tutti gli aspetti organizzativi di un'impresa sono coinvolti in un profondo processo di trasformazione ed evoluzione.

1. Tecnologia/Economie di produzione.
Dal lato della domanda è evidente che i progressi ITC hanno spinto le imprese in operazioni commerciali internazionali poiché hanno migliorato la capacità di individuare nuove opportunità di business. Dal lato dell'offerta l'impatto è diverso a seconda che si tratti di produttori di beni di informazione digitale (i c.d. e-products o digital information goods) o produttori di beni fisici.
Nel primo caso si è in presenza di elevati costi fissi e costi marginali trascurabili, e ciò fa sì che dopo aver sostenuto gli iniziali costi di investimento, il produttore ha tutto l'interesse a offrire il prodotto al maggior numero possibile di clienti e realizzare economie di scala; gli e-products producono inoltre esternalità positive, per cui l'utilità che ottiene il singolo utente aumenta in linea con quella di altri utenti: ecco perché si ha l'incentivo a espandersi oltre il mercato domestico.
Per quanto riguarda i produttori di beni fisici o non digitalizzati, si può invece sostenere che i progressi nelle tecnologie di informazione e comunicazione hanno diminuito la motivazione verso l'internazionalizzazione, ma hanno spinto in ogni caso la digitalizzazione dei processi per renderli più precisi e flessibili; in tal modo il rischio di eccesso di capacità produttiva diminuisce e si realizzano delle economie di produzione.
In sintesi, la digitalizzazione dei processi produttivi tende a diminuire lo stimolo delle imprese di internazionalizzarsi, mentre la digitalizzazione dei prodotti aumenta la propensione ad andare in altri mercati; tuttavia oggi, la distinzione tra fornitori di beni fisici e di digital information goods è sfocata poiché solo poche aziende forniscono puramente beni fisici, in quanto la maggior parte dei servizi ausiliari collegati a tali beni è stata digitalizzata.

2. Risorse umane
Gli effetti dell'avvento di Internet sono stati rilevanti anche sul modo in cui le persone vengono gestite all'interno di aziende internazionali. Per sviluppare operazioni globali via Web sono necessarie specifiche abilità relative all'avvio e alla conclusione di nuove attività, nonché alla gestione di nuove tecnologie; ciò comporta una maggiore domanda di personale con competenze adeguate a operare in ambienti culturali trasversali senza i normali scambi face to face: le risorse devono saper comunicare con i clienti in una varietà di lingue e in un contesto internazionale relativamente impersonale. Il legame tra e-servicing e un approccio maggiormente personalizzato verso i clienti stranieri dipende quindi dalle abilità di alcuni individui che sanno
destreggiarsi facilmente con queste particolari forme di assistenza.

3. Risorse finanziarie
I progressi ITC sono stati nel corso dell'ultimo decennio anche importanti fattori di convergenza del costo del capitale delle imprese. La transizione da mercati finanziari nazionali e indipendenti a mercati globali e più integrati ha ridotto lo svantaggio di essere estranei e sconosciuti agli investitori locali.
La rete favorisce una maggiore trasparenza sulle operazioni di finanziamento, e ciò esercita una forte pressione sulla riduzione del rischio e, di conseguenza, del costo del capitale in tutti i paesi.

4. Strategia internazionale
Con il boom di Internet ci si aspettava che le aziende internazionali avrebbero avvertito il bisogno crescente di standardizzazione come risultato di una maggiore trasparenza sui mercati; ciò, a sua volta, costringerebbe le stesse verso un più forte coordinamento centrale e sofisticati meccanismi di controllo.
Ci sono chiaramente aree in cui questo si è verificato, ma in realtà le imprese hanno potuto mantenere strategie di differenziazione in alcuni aspetti del business nei mercati globali grazie alle crescenti competenze nell'utilizzo di Internet per rafforzare le relazioni con clienti e fornitori (il sito è diventato ad esempio un elemento importante di questo processo).
Un esempio di come Internet può indurre trasparenza, riguarda le politiche di prezzo nei diversi mercati nazionali che dovrebbero essere coordinate e allineate.
Il mercato del futuro premerà, infatti, sempre più verso una maggiore capacità di risposta locale e verso il passaggio alla c.d. "personalizzazione di massa" (mass customization): la reattività locale non deve necessariamente rispettare i confini nazionali, ma può concretizzarsi in un fenomeno di super-segmentazione che richiede un trattamento speciale per ogni singolo cliente. Si tratta di ripensare il territorio, i cittadini, il mercato e le imprese per dare un nuovo significato al concetto di "villaggio globale".

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il marketing della distribuzione online: integrazione tra old e new media

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Maria Grazia Castroflorio
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Catania
  Facoltà: Economia
  Corso: Direzione aziendale
  Relatore: Marco Romano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 128

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

e-commerce
web marketing
marketing online
social media
e-tailing
marketing offline
web analysis

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi