Skip to content

Cats! Il musical - Traduzione e adattamento musicale

Problemi riscontrati nel tradurre le poesie adattando alle note

Circola spesso il luogo comune secondo il quale tradurre poesia è un compito talmente difficile, se non impossibile, perché, si afferma che la poesia è ciò che si perde nel processo stesso di traduzione.
Dal momento che la poesia rappresenta la forma di scrittura con la massima concentrazione di elementi significativi, solo un poeta, secondo molti, può tradurla. In altre parole, la poesia viene in genere considerata l'emanazione diretta della personalità di chi la scrive: un esempio non di comunicazione io – egli (scrittore – lettore), ma di comunicazione io – io (scrittore – scrittore), nel quale, di conseguenza, tutto diventa importante, dalla coesione testuale alla sistemazione grafica delle parole sulla pagina, per non parlare della componente fonetica. La poesia, quindi, andrebbe trasportata interamente nella lingua in cui si traduce, compensando eventuali perdite con altrettante aggiunte.
In effetti, il significato di una parola in poesia, e di conseguenza anche in musica, dipende non solo dalla definizione che ne dà il dizionario, ma, anche dal suono, dalla posizione della parola nel verso, dal fatto che rimi o meno con un'altra parola, e via dicendo. Nondimeno, la distinzione tra i due piani viene spesso data per scontata da coloro che traducono poesia nel momento in cui si pongono domande preliminari sul lavoro che si accingono a fare: di volta in volta si accorda una preferenza gerarchica all'uno o all'altro. Queste domande preliminari saranno:
1. Devo cercare di sostituire il metro inglese con lo stesso metro, con il metro corrispondente italiano o con un metro diverso?
2. È meglio riprodurre esattamente lo schema di rime, escogitare uno schema alternativo, o scrivere in versi non rimati?
3. L'allitterazione svolge un ruolo importante nell'effetto dell'originale?
4. Facendo uso di un dizionario dei sinonimi per trovare parole che rimino tra loro, si farà violenza al contenuto dell'originale?

Nella migliore delle ipotesi, è lo stesso testo di partenza a determinare in modo univoco la scelta. Infatti, nel caso in cui si abbia a che fare con un testo scientifico, ad esempio, sicuramente l'obiettivo primario è quello di riprodurre fedelmente il contenuto, ossia le nozioni scientifiche narrate, piuttosto che l'espressione. Il risultato sarà alquanto prosaico rispetto all'originale.
Si parte con una prima stesura e poi questa stesura viene discussa. Il caso del format da dei paletti, perché, quando uno spettacolo ha una struttura definita in tutto il mondo, la tua traduzione si deve piegare a quella già esistente. La prima regola è quella di creare uno spettacolo emozionante, che coinvolga il pubblico presente, cercando di mantenersi fedele all'originale.
Nella traduzione di una canzone devono essere perfettamente coordinate due componenti:
1. Un microtesto musicale semi – fisso (detto in gergo "maschera" o "mascherina"), che può essere eseguito con varianti strumentali, tonali, armoniche
2. Un microtesto linguistico, a sua volta scindibile in: a) testo scritto (sia a stampa, nelle varianti testuali attestate, sia nelle varianti manoscritte) e b) testo canoro (sia quello dell'esecuzione canonica commercializzata, sia quello attestato in altre registrazioni).
Questi due microtesti possono essere separabili, ma non necessariamente autosufficienti; le parole di una canzone, ad esempio, se separate dalla musica, possono costituire un testo poetico autonomo o risultare insignificanti frasi in rima. Nel nostro caso si tratta di una traduzione del micro testo linguistico per l'esecuzione canora, ossia, produzione di un testo d'arrivo costruito sulla mascherina musicale. Ecco perché, si parla di adattamento.
Oltre al problema ritmo – melodico di una traduzione musicale, chi effettua questo genere di traduzioni ha a che fare con difficoltà eccezionali e soprattutto con la fenomenale dipendenza del mercato dai canoni: voci, ritmi, intonazioni, melodie hanno un potere mimetico straordinario e questo rende molto più facile rischiare la "dissacrazione", la violazione dei cult text. Nel caso dei caratteristi è quasi impossibile pensare ad una sostituzione.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Cats! Il musical - Traduzione e adattamento musicale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Creo
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Traduzione tecnico-scientifica
  Relatore: Alessandro Gebbia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 157

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

letteratura inglese
traduzione
musical
doppiaggio
translation studies
traduzione multimediale
t.s.eliot
andrew lloyd webber
lingua e traduzione inglese
adattamento musicale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi