Skip to content

Street art: tra arte pubblica e riqualificazione urbana

Gli sviluppi formali del writing

Con l’esplosione del fenomeno e il gran numero di writer dediti alla pratica promozionale della propria tag divenne necessario trovare soluzioni per potersi distinguere. La sola ridondanza nella diffusione della propria firma non avrebbe più richiamato l’attenzione dei primi tempi visto la quantità dei prodotti di bombing circolanti nella metropolitana. Oltre a colpire punti e luoghi della città apparentemente inaccessibili, per difficoltà fisica del loro raggiungimento o per quantità di controlli, il criterio di distinzione più importante che emerse fu l’evoluzione del segno nella realizzazione delle lettere, che da comune e rapido per tutti, iniziò ad evidenziare ricerche di tipo calligrafico. Fu questa la prima grande evoluzione formale del writing e probabilmente la più importante, perché per la prima volta la pratica del graffiti-writing, da movimento culturale o sottoculturale di interesse sociologico passò ad assumere le forme di una tendenza artistica. Il prestigio e la fama acquisita all’interno della cerchia dei praticanti, e non solo, sarebbero dipesi dalle capacità di ogni writer di crearsi un proprio stile riconoscibile ed apprezzato per le sue qualità estetiche, al di là della sua popolarità intesa quale presenza del proprio nome su tutti gli spazi e superfici della città.
Le elementari firme, difficilmente distinguibili a livello formale, iniziarono a crescere in complessità di stile, con lo studio di nuovi caratteri (lettering), mutuati dal linguaggio dei fumetti e della pubblicità, la cui influenza nella prima evoluzione del writing è capitale, a maggior ragione se si considera che il gran numero dei writer dell’inizio degli anni Settanta era di estrazione sociale bassa e con un livello di istruzione tale da non permettere un accesso all’universo della cultura, se non nelle sue forme più semplici e popolari, come appunto fumetti, cartoni animati, vignette e loghi pubblicitari. Anche le forme e lo spessore delle lettere cominciarono a farsi più grandi e con l’apparizione dei primi contorni alle tag (outline) si diede l’avvio allo sviluppo dei primi lavori strutturati, definiti in inglese masterpiece o piece, che prevedevano l’elaborazione della propria tag in senso volumetrico e di forme vere e proprie, sovente secondo modalità precedentemente messe a punto su bozzetti di carta e poi replicate sulla superficie eletta in misure maggiori. Le dimensioni dei primi “pezzi”, che venivano per lo più realizzati con incursioni notturne nei depositi dei treni della metropolitana (yard), crebbero in breve tempo, tanto che nel 1975 si arrivò all’elaborazione del primo pezzo top-to-bottom, ovvero comprendente l’intera altezza del vagone. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Street art: tra arte pubblica e riqualificazione urbana

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Egidio Emiliano Bianco
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Gestione dei Beni Culturali e dello Spettacolo
  Relatore: Francesco Tedeschi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 208

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

riqualificazione urbana
writing
street art
arte urbana
arte pubblica
rigenerazione con l'arte

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi