Skip to content

A New Self, History, and Truth: the postmodern quest in Julian Barnes’s ''Flaubert's Parrot'', ''A History of the World in 10 1/2 Chapters'', and ''Arthur & George''.

History and Biography Writing as New Forms of Detection

The process of discovering the past can be likened to the sleuth’s hunt for clues and traces which would lead him to find out “what really happened”. The historians and the biographer have to proceed in their investigations in a similar way. Materials and documents in the archive have to be researched and evaluated; false tracks have to be spotted and avoided; the possibility to discover new pieces of evidence must left open. Indeed, Flaubert’s Parrot was defined as an ‘intellectual whodunnit’, and a ‘kind of detective literary story’ by Andrzej Gasiorek and Marina Vaizey respectively (in Pateman, 2002: 23). Not only is the ‘Case of the Stuffed Parrot’ (Barnes, 1984: 216) a mystery to solve, but also Flaubert’s life itself is a mystery which will never be totally solved. Despite the almost obsessive research lead by Braithwaite and his thorough knowledge, there will always be areas of darkness and ambiguity which is impossible to clarify. Consider, for instance, the kind of relation possibly having existed between Flaubert and Juliet Herbert, or, even more telling, the very case of the parrot.
Braithwaite, the scholarly sleuth, failed to find the “true” parrot which sat on Flaubert’s desk and, similarly, Sir Arthur Conan Doyle, a more active sleuth, could not find the “true” author of the mutilations and the writer of the libellous letters (provided they were the same person, or people). Indeed, Sir Arthur’s investigations lead him to a certain Royden Sharp, who seems to have all the requisites expected by a criminal: he was expelled from Walsall school (the key of which was found in front of the Vicarage door), he had a record of mischief, cheating, and forging letters, was sent to sea from 1896 to 1903 (the years the persecutions stopped), and worked in a cattle ship (therefore he knew how to handle animals). Unsatisfied with merely the facts, Conan Doyle welcomes also rumours and village talk, like the fact that Royden Sharp used to laugh like a maniac when the moon was full (Barnes, 2005: 407). Mrs Greatorex’s testimony is used as an indisputable evidence against Sharp, who showed her the instrument which was probably used for maiming the cattle. Sir Arthur, albeit eager to demonstrate George’s innocence, proves a rather incompetent detective: his desire to secure the horse lancet, in order to have concrete proof, proves to be selfdefeating.
Indeed, without it, all they had was just circumstantial evidence. They had a few facts, and they built a narration around them, to create a story which explains and demonstrates that Sharp is guilty in the ‘Statement of the Case against Royden Sharp’ (Barnes, 2005: 424). However, the very same accusatorial story had previously been constructed to explain and demonstrate that the culprit was George. The kind of narratives advanced by the Staffordshire Constabulary and by Sir Arthur respectively are both ascribable to the concept of ‘fabulation’ advanced in A History of the World in 10 ½ Chapters: ‘the technical term is fabulation. You make up a story to cover the facts you don’t know or can’t accept. You keep a few true facts and spin a new story round them’ (Barnes, 1989: 109). [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

A New Self, History, and Truth: the postmodern quest in Julian Barnes’s ''Flaubert's Parrot'', ''A History of the World in 10 1/2 Chapters'', and ''Arthur & George''.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Pavan
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature moderne euroamericane
  Relatore: Flavio Gregori
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 177

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

letteratura inglese
postmodernismo
parodia
nietzsche
linda hutcheon
julian barnes
metafiction
ermeneutica filosofica gadamer
flaubert's parrot
arthur conan doyle

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi