Innovazione strategica e Business Model

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Stefania Manganiello Contatta »

Composta da 190 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2097 click dal 01/04/2014.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento:

Questo articolo è estratto dal documento:

L'innovazione del business model nei settori produttivi maturi: il caso Indesit Company di Stefania Manganiello

Il concetto di innovazione come proposta di valore al mercato conferma l'accoglimento di una visione dell'innovazione di natura ampia, sia tangibile che intangibile, sia incorporata in nuovi prodotti/servizi che in nuove modalità di approccio al cliente, che più in generale di business models innovativi.
Per essere implementata con successo, l'innovazione strategica deve essere relazionata al modello di business.
Infatti, il modello di business rappresenta l'anello di connessione tra la visione strategica e l'approccio progettuale innovativo. Per poter parlare di innovazione del business model, è bene comprendere il legame tra questi due mondi.
Per creare un'innovazione di eccellenza e di rottura, vi sono alcuni suggerimenti che le aziende dovrebbero considerare.
Prima di tutto l'essenza dell'innovazione della strategia sta nel cambiare le regole del gioco, ossia cercare di avere un modello di business che veicola un valore migliore di qualsiasi altra azienda.
Questo significa dare importanza all'identificazione delle nuove opportunità di business per poi creare una strategia competitiva attorno alle stesse.
Gli innovatori radicali invece di abbattere i competitor li hanno aggirati creando nuovi spazi di mercato con proprie regole.

Secondo suggerimento è quello di creare un equilibrio tra affidabilità e stabilità all'interno dell'organizzazione. Un'azienda che punta troppo sull'affidabilità si troverà in difficoltà nei momenti in cui deve implementare un'innovazione di eccellenza.
Al contrario, un'azienda rischia di muoversi troppo velocemente se i propri consumatori non riescono a tenere il passo con le sue innovazioni.
Un altro elemento fondamentale é l'ambiente organizzativo orientato al cambiamento.
Innescare questi processi non é facile: occorre che l'azienda sia in grado di sopportare profondi mutamenti nella propria cultura organizzativa.
Se ne ricava che la strategia é il risultato dell'equilibrio tra affidabilità e validità.
Inoltre, nel concetto di strategia sono incluse varie scelte tra cui: clienti, prodotti, struttura produttiva commerciale,ecc.
Questa tensione tra il concentrarsi su business esistenti a basso rischio, ma vulnerabili, oppure su nuove opportunità di business ad alto rischio, è spesso un fattore critico della creazione di una strategia corporate.
Ne consegue che business model efficaci, se considerati in assoluto, potrebbero risultare non così performanti se inseriti nel relativo ambiente competitivo (Casadesus-Masanell and Ricart 2011).
Ne deriva inoltre che modelli simili possono funzionare in maniera completamente diversa.

Tre caratteristiche generali definiscono però un buon business model: il fatto di essere allineato con gli obiettivi aziendali, l'essere "auto rinforzante" e solido.
Esso, infatti, deve essere caratterizzato da un grado di coerenza interna, in modo che tutti gli elementi che lo compongano siano integrati tra loro, e non siano
presenti elementi che minino la struttura che è stata definita.
Scelte che non apportano un contributo mirato ad aumentare la stabilità del modello di business ma che, al contrario, la indeboliscano devono essere riviste.
La solidità deve essere tale da poter sopportare le modificazioni dell'ambiente esterno all'azienda o da affrontare le minacce derivanti dalle azioni dei competitor, senza perdere efficacia.
In conclusione, per implementare un'innovazione di tipo strategico bisogna capire la relazione tra modello di business e innovazione stessa.
Il modello di business é l'anello di connessione tra la visione strategica e approccio progettuale innovativo.