Skip to content

Tutto quello che sta sotto le competenze professionali

Risorse umane tra favola e realtà lavorativa

Quando una scoperta scientifica rivoluziona la vita delle persone? Verrebbe da dire che succede nel momento in cui il singolo scienziato o in maniera più moderna quando l'équipe di ricerca la espone alla comunità scientifica. Verosimilmente è più facile invece considerare il momento, anche se difficile da indicare, nel quale la maggior parte della popolazione considerata riesce a beneficiare delle nuove scoperte. Sia che si tratti di beni materiali, sia che l'argomento in questione siano delle metodologie educative, piuttosto che strategie per massimizzare le risorse disponibili. Pensiamo, per non andare troppo indietro nella storia, al tempo che è intercorso tra la realizzazione del primo personal computer e la sua diffusione su larga scala, come anche la diffusione di internet che nel secondo millennio non è ancora completa, considerando che i primi progetti e la realizzazione del primo collegamento risalgono alla decade compresa fra gli anni 1960-1969. La tendenza di alcune organizzazioni a dare una nuova considerazione alle risorse umane e organizzative, porterà ad un cambio strutturale delle modalità di educazione e formazione delle persone per migliorare la loro professionalità? Questo è un interrogativo a cui non posso rispondere, ma esistono persone ed esempi importanti di organizzazioni che ci credono, ma non per filantropia, perché sono convinti che questa strada, non porti a perdere del tempo, ma sia invece un invece un investimento importante nella propria attività.
Attualmente non vi è una diffusione capillare di investimenti nelle risorse umane ed in particolare al miglioramento della professionalità nelle aree diverse dal know-how tecnico. Quali siano queste aree professionali lo vedremo nel paragrafo successivo. Ora, che sia possibile considerare il lavoro in maniera diversa, credo di averlo reso manifesto grazie alle idee delle persone che hanno promosso le situazioni osservate nel paragrafo precedente. In un contesto lavorativo aziendale vorrei riportare alcuni passaggi di un testo che proviene da un esperienza lavorativa trasformata in piacevole lettura da Borja Vilaseca, che tra dirigere un Master in sviluppo personale e leadership all'università di Barcellona, essere socio fondatore di una società di consulenza nello sviluppo e potenziamento della dimensione umana, trova tempo di fare conferenze e scrivere qualche libro. L'esperienza nella società di consulenza SAT inizia con l'assunzione di un nuovo responsabile delle risorse umane, i candidati tutti molto qualificati da attraverso master specifici vengono scartati in favore di uno dei pochi privi di tale titolo ma che durante il colloquio aveva trasmesso l'idea, oltre alle competenze, di passione, entusiasmo e tanta iniziativa personale.
Il presidente della società era reduce da un'esperienza che lo aveva portato fra la vita e la morte donandogli una nova prospettiva rispetto alle priorità della vita. Il primo colloquio si svolge in questo modo:

"Bene, Pablo, sarò sincero con te: in altri tempi non saremmo neppure andati avanti a parlare. Figuriamoci… No, certo…, ti avrei buttato fuori senza pensarci due volte. Ma lo sai che c'è? Mi sono accorto da poco che stiamo costruendo un sistema che lascia da parte le vere necessità delle persone… E abbiamo persino la faccia tosta di chiamarlo welfare, 'stato del benessere'"

La speranza è quella che a differenza di questo caso, non sia necessario un triplo by-pass per far si che sia possibile almeno prendere in considerazione la possibilità di valutare l'investimento nelle risorse umane, non come investimento a fondo perduto, ma come una realistica possibilità d'incremento dei propri guadagni. L'idea dell'ambiente di lavoro come contesto greve è un'eredità delle condizioni di lavoro del passato, oggi contemporaneamente alla difesa dei diritti acquisiti dai lavoratori, credo sia possibile anche trovare stimolante il tempo trascorso sul posto di lavoro. L'assunzione del nuovo responsabile delle risorse umane nel racconto di Vilaseca si formalizza così:

Presidente: "Complimenti. Sei il nostro primo direttore delle risorse umane" Pablo Principe: "Grazie mille, Jordi. Non vedo l'ora di rivoluzionare la tua azienda. E poi, ho il presentimento che ci divertiremo un mondo"

Divertirsi lavorando, sembra un concetto che non possa esistere e l'espressione facciale di risposta del presidente della società di consulenza viene descritta tra l'incredulo e lo spaventato, ma quanti dei dirigenti che conosciamo non faticherebbero moltissimo ad accettare e diffiderebbero di un nuovo dipendete che si propone con queste idee? Quasi tutti. Come si può arrivare a maturare un nuova filosofia lavorativa. Alcune persone sono in grado di maturare autonomamente verso prospettive di vita diverse da quelle della massa dei lavoratori, ma limitare lo sviluppo di una coscienza collettiva attraverso le buone prassi di pochi e frammentati esempi positivi è un percorso estremamente lento e che non garantisce un lieto fine. La maturazione di persone che ricoprono incarichi rilevanti ai fini educativi e formativi potrebbe già avere un impatto maggiore sulla collettività. Alcune persone potrebbero accorgersi durante il proprio percorso individuale di stare percorrendo una strada che non gli appartiene, come il responsabile delle risorse umane di cui prima, che agli albori della propria carriera professionale quando era un dipendente, è arrivato solo col tempo a capire la propria posizione. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Tutto quello che sta sotto le competenze professionali

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Casadei
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze dell'educazione permanente e della formazione continua
  Relatore: Corrado Ziglio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 175

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi