Skip to content

Smart Education - Una soluzione per la Città Intelligente

Amsterdam: esempio virtuoso di innovazione, partecipazione e sostenibilità

Una delle città a livello internazionale che sembra reincarnare la triade dei pilastri (innovazione, partecipazione e sostenibilità) col quale identifichiamo il paradigma Smart City è senza dubbio Amsterdam. La capitale olandese, con circa 800 mila abitanti ed una densità di oltre 3.500 abitanti per chilometro quadro, è una dei maggiori esempi mondiali di città intelligente.
Amsterdam Smart City, strategia nata nel 2009, è una partnership unica tra imprese, enti, istituti di ricerca e abitanti. Il suo piano è in linea con gli obiettivi del New Amsterdam Climate, il piano di intervento che prevede entro il 2025 una riduzione del 40% delle emissioni di CO2. L'attenzione è posta su cinque temi prioritari: living, working, mobility, public facilities e Open Data. Tre sono le aree geografiche che svolgono un ruolo significativo: Niuew West, Zuidoost, IJburg.
I progetti avviati sono ben 43 e vengono categorizzati in base al tema prioritario in cui rientrano.

Amsterdam ospita 400 mila famiglie che risultano essere responsabili di almeno un terzo delle emissioni di CO2 della città. Il progetto West Orange e il progetto Geuzenveld nascono con l'obiettivo di creare consapevolezza tra i cittadini circa il loro uso e comportamento energetico. West Orange ha previsto la dotazione di uno specifico sistema di gestione dell'energia per oltre quattrocento abitazioni. Il sistema installato prevede un display senza fili collegato ai rilevatori digitali dei consumi di gas ed energia elettrica e in questo modo i residenti possono da un angolo della casa tenere traccia del dispendio energetico totale oltre che dei singoli apparecchi (dal frigorifero alla televisione, dal forno a microonde alla lavatrice, ecc.). Il sistema ha favorito un risparmio di energia ed emissioni fino al 14% per abitazione. Il progetto Geuzenveld ha coinvolto cinquecento abitazioni che sono state dotate di contatori intelligenti e display di feedback addizionali che segnalano consumi energetici e forniscono suggerimenti su come risparmiare energia. Partecipazione e condivisione di dati ed idee utili risultano essere al centro dell'iniziativa che ha previsto giornate di incontro tra cittadini e sessioni informative. Particolare è il progetto Smart Home, la casa intelligente, che consente di vivere la quotidianità nella propria abitazione in maniera automatizzata grazie all'implementazione di un sistema che prevede un gateway da cui è possibile controllare tutti gli apparecchi elettrici, la temperatura delle stanze e i consumi di energia elettrica, gas e acqua.

Smart Challenge è invece l'iniziativa che ha coinvolto 330 dipendenti di undici aziende che si sono sfidate a colpi di risparmio energetico. Attraverso un rilevatore, il Wattcher, i dipendenti sono stati coinvolti nella politica di risparmio di energia dell'impresa e tramite blog e altri strumenti digitali hanno potuto condividere esperienze e consigli. Il tema dell'efficienza energetica è anche protagonista del progetto Smart School Contest che ha previsto dieci settimane di gara tra diversi istituiti di cui sono state messe a confronto le diverse performance attraverso un portale online. Il progetto ha permesso di educare le nuove generazioni al risparmio energetico.

Il porto di Amsterdam e le navi da carico si trovano vicino al centro della città. Ship to Grid prevede quasi duecento stazioni energetiche installate per connettere le imbarcazioni ad una fonte energetica pulita in sostituzione degli inquinanti generatori diesel, favorendo così consumi ridotti e una riduzione delle emissioni di CO2. Anche i mezzi di trasporto quali automobili, autobus e scooter sono responsabili di circa un terzo delle emissioni di CO2 prodotte dalla città. Attraverso il progetto Smart traffic management si riesce a gestire con efficienza il traffico stradale e l'App Smart Parking consente ai conducenti di prenotare un parcheggio o di visualizzare i parcheggi a disposizione: risparmio di tempo e di inquinamento atmosferico.
Climate Street è invece il nome del progetto realizzato al fine di rendere Utrechtsestraat la prima via commerciale sostenibile e partecipata d'Europa grazie alla progressiva installazione di tecnologie che misurano i consumi ad impatto energetico ed ambientale.

Questi passati in rassegna sono alcuni tra i progetti esemplari che fanno di Amsterdam una città intelligente in un connubio tra innovazione tecnologica e sociale, partecipazione e sostenibilità. La partecipazione degli abitanti si attesta come componente determinante nella realizzazione degli interventi della strategia e la politica di Open Data attuata dall'Amministrazione cittadina consente di ottenere benefici grazie allo studio di soluzioni basate su fatti e cifre reali.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Smart Education - Una soluzione per la Città Intelligente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Ramon Cuoco
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Informatica e Comunicazione Digitale
  Relatore: Paola Plantamura
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 92

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

divario digitale
e-learning 2.0
personal learning environment
smart city
smart education
cittadinanza digitale
strategia europa 2020
smart citizen
città intelligente
scuola digitale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi