Skip to content

Utilizzo del tape adesivo elastico in riabilitazione: evidenze scientifiche e pratica clinica

Correzione spaziale ed effetto antalgico

Questa tecnica è generalmente utilizzata per ottenere un effetto antalgico in un'area abbastanza circoscritta, come ad esempio un trigger point. Il nome è dovuto al fatto che il tipo di applicazione sarebbe direttamente studiato per sollevare la pelle riducendo la pressione sui nocicettori subcutanei. Molti studi, pur non menzionando esplicitamente la tecnica di correzione spaziale, annoverano la riduzione del dolore tra gli outcome principali e per questo motivo sono stati inclusi nel presente sottoparagrafo.

Kaya Et al. (2011) hanno studiato gli effetti di un bendaggio di correzione spaziale secondo Kase sui muscoli deltoide, sopraspinato e piccolo rotondo in soggetti affetti da impingement subacromiale. Il tape è stato aggiunto ad un protocollo di esercizi di rinforzo, stretching e mobilità articolare e questo trattamento è stato confrontato con l'utilizzo di termoterapia, ultrasuoni e TENS.
La riduzione del dolore dopo una settimana si è rivelata maggiore nel gruppo del tape rispetto al gruppo delle terapie fisiche, tuttavia a due settimane non erano presenti discrepanze significative tra i risultati dei due gruppi.

Nel corso di uno studio precedentemente citato nell'ambito della tecnica di facilitazione muscolare per il dolore di spalla sono stati oggetto dell'applicazione i muscoli sovraspinato e deltoide ed è stato è rilevato un aumento immediato del ROM libero dal dolore. Tuttavia ai follow-up dopo 3 e 6 giorni non sono state trovate differenze tra il gruppo sperimentale e il gruppo di controllo.

Uno studio randomizzato controllato è stato disegnato per investigare l'efficacia sul dolore cervicale delle tecniche di mobilizzazione secondo Cyriax e del tape adesivo elastico, applicato bilateralmente ai muscoli spleni del capo, in aggiunta ad un protocollo standard di ultrasuoni, correnti interferenziali, termoterapia, massaggio ed esercizi di mobilizzazione attiva e rinforzo.
Non è stata rilevata differenza tra i valori medi dei tre gruppi in termini di miglioramenti di dolore e disabilità, tuttavia i due gruppi soggetti ai trattamenti aggiuntivi hanno registrato valori massimi maggiori, in special modo il gruppo Cyriax. È importante però evidenziare che in questo studio il bendaggio veniva rimosso prima di ogni nuova sessione giornaliera di terapia, il che potrebbe avere influito sull'efficacia della tecnica.

Gonzalez-Iglesias et al. (2009) hanno realizzato uno studio clinico randomizzato con gruppo placebo per indagare gli effetti a breve termine del tape adesivo elastico applicato, in modalità inibente, agli estensori del collo in soggetti con colpo di frusta. Dopo 24 ore è stata registrata una diminuzione maggiore del dolore nel gruppo sperimentale, anche tale differenza potrebbe non essere clinicamente significativa.

È già stato citato uno studio italiano su soggetti affetti da low back pain cronico divisi in tre gruppi a seconda che il trattamento consistesse in esercizi e stretching, applicazione di tape adesivo elastico o entrambi. Il bendaggio è stato applicato ai muscoli paravertebrali lombari.
Immediatamente dopo l'applicazione del bendaggio è stata rilevata una diminuzione del dolore, tuttavia a 4 settimane la riduzione più significativa è stata riscontrata nel gruppo trattato con il solo esercizio.

Uno studio randomizzato controllato sugli effetti del taping adesivo elastico applicato ai muscoli vasto mediale obliquo, retto femorale, vasto laterale e ischiocrurali in aggiunta all'esercizio nel trattamento della sindrome dolorosa patellofemorale non ha dimostrato una maggiore efficacia in termini di riduzione del dolore a 3 e a 6 settimane.

Come è stato possibile notare, diversi studi che hanno come obiettivo la riduzione del dolore contemplano un'applicazione diversa dalla tecnica spaziale e analizzano diversi outcome. Sono stati indagati gli effetti sul dolore fino ad un periodo di 6 settimane, su popolazioni comprendenti fino a 60 soggetti, sia sani sia soggetti a patologie muscoloscheletriche.

Sono stati trovati anche 5 tra studi senza gruppo di controllo e case report. Tutti quanti riportano effetti positivi del tape adesivo elastico sul dolore, tuttavia le popolazioni ristrette, la mancanza di un controllo e il fatto che spesso l'applicazione del bendaggio sia affiancata ad altri trattamenti come esercizi e terapie fisiche, fanno sì che i risultati di quest lavori abbiano un basso valore come prove di efficacia.
N. Karatas et al. (2012) sottolineano giustamente l'effetto di supporto psicologico che la presenza del tape potrebbe avere nella prevenzione del dolore dovuto a posture lavorative mantenute nel tempo. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Utilizzo del tape adesivo elastico in riabilitazione: evidenze scientifiche e pratica clinica

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Davide Siccardi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Fisioterapia
  Relatore: Loredana Lazzaroni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 48

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

kinesio taping
chiropratico
chiropratica
tape adesivo
bendaggio neuromuscolare
bendaggi elastici adesiv

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi