Skip to content

La creazione di un brand di successo: il caso di Cristiano Ronaldo

Ricerche di mercato

La seconda fase di ricerca è rivolta al mercato per interpretare le preferenze del consumatore su prodotti, servizi e brand. È importante capire e rivelare nuovi insight sui comportamenti ed abitudini dei consumatori per evidenziare possibili opportunità di crescita futura.
La ricerca deve essere strutturata in modo adeguato e analizzata correttamente per essere certi di non pervenire a risultati fuorvianti.
Sebbene teoricamente chiunque possa accedere a ricerche passate tramite il web (ricerche secondarie), queste non sono di per se sufficienti a fornire risposte. Interpretare i dati è un'abilità specifica ed è meglio costruire il processo su dati raccolti ad hoc per l'impresa per lo specifico progetto (ricerca primaria).
Questo tipo di ricerca è ovviamente più costoso.
Le ricerche di mercato si dividono in qualitative e quantitative.
Le ricerche qualitative rivelano le percezioni del consumatore, le sue credenze, sentimenti e motivazioni.
I risultati offrono spesso nuovi spunti di ricerca. Le ricerche qualitative possono essere:

• Ricerca etnografica: osserva il comportamento del consumatore nella vita di tutti i giorni sia in ambiente lavorativo che domestico. Utilizzate per ricavare utili insights e ispirazione. Di solito condotte da professionisti delle scienze sociali.

• Intervista in profondità: le interviste sono spesso condotte faccia a faccia per poter raccogliere maggiori informazioni anche non verbali, tuttavia esistono anche di tipo telefonico. Permettono di ricavare informazioni complesse utili al processo di branding.

• Focus Group: gruppi di discussione riguardo argomenti predeterminati, guidati da un moderatore che ha scelto i partecipanti in base a caratteristiche comuni. Sono spesso usati per svelare attitudini, percezioni, bisogni e persino pregiudizi nell'utilizzare un prodotto e per osservare dinamiche di interazione in gruppo.

• Mistery shopping: individui addestrati (mistery shopper) visitano i punti vendita agendo come normali consumatori per valutare la shopping experience. Osservano così elementi quali la professionalità della forza vendita e valutano l'esperienza globale.
Le ricerche quantitative permettono di ottenere informazioni statisticamente rilevanti. Vengono raccolti molti dati da un numero elevato di rispondenti in modo da elaborare delle previsioni sui possibili andamenti futuri. Si pongono le stesse domande ad una numero elevato di persone nello stesso modo, ottenendo così un campione rappresentativo del target di riferimento che permetterà la costruzione di modelli statistici attendibili.

• Sondaggi online: è uno dei modi più diffusi per ottenere dati. Viene proposto un questionario online, spesso con un invito via mail per partecipare.

• Test di usabilità: i ricercatori osservano il comportamento del consumatore tramite uno specchio bidirezionale che permette loro di osservare ma di non essere visti. I consumatori sono scelti secondo specifici criteri e i risultati analizzati in profondità.

• Test di prodotto: i prodotti possono essere testati in ambiente domestico oppure in location create ad hoc per ottenere delle osservazioni in tempo reale sull'interazione utente-prodotto. Il test di prodotto è un tipo di ricerca critico per il successo del brand nel medio lungo periodo.

• Eye tracking: tracciare i movimenti dell'occhio di un individuo permette di capire le reazioni di fronte a diversi elementi quali prodotto, packaging, advertising. Gli strumenti utilizzati permettono di osservare quando l'utente osserva un particolare oggetto, l'ordine in cui visualizza le immagini, su quali elementi si sofferma maggiormente, su quali ritorna ecc.

• Segmentazione: divide i consumatori in cluster ognuno caratterizzato da specifici interessi, stili di vita o affinità verso particolari prodotti o servizi. I segmenti vengono spesso definiti in base a variabili demografiche (come età o genere) o psicografiche (attributi psicologici che descrivono stili di vita e attitudini).

Questo brano è tratto dalla tesi:

La creazione di un brand di successo: il caso di Cristiano Ronaldo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Niccolò Rusconi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2013-14
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Comunicazione per l'impresa i media e le organizzazioni complesse
  Relatore: Renato Fiocca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 129

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

comunicazione
marketing
brand
ronaldo
sport marketing
social media
social business
cristiano ronaldo
cr7
personal brand

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi