Skip to content

Dexter, quando i media si tingono di rosso. Tra cross-promotion e strategie di costruzione della ricezione spettatoriale.

Il Fansubbing

Per fansubbing si intende la sottotitolazione amatoriale da parte di utenti, che non detengono i diritti di una serie tv (pertanto considerata un’attività illecita), e comporta la copia non autorizzata e l’estrazione dal supporto originale delle tracce audio e video. Anche se una determinata serie tv non è ancora stata acquistata sul mercato nazionale, il copyright del paese di origine, si attiva nel momento in cui si vuole uscire dalla fruizione privata tramite copia originale. Negli anni i detentori dei diritti hanno cominciato a tollerare maggiormente questa pratica, in quanto visto come mezzo promozionale, in grado di misurare il successo del prodotto prima dell’effettiva e ufficiale immissione sul mercato. Vi sono, comunque, delle restrizioni in merito, come: non rendere il prodotto concorrenziale, evitando la distribuzione di massa e non elevando gli standard qualitativi della sottotitolazione. Su quest’ultimo punto i fansubbers sembra che facciano finta di niente perché hanno raggiunto livelli di efficienza incredibili, tanto da influenzare alcune scelte strategiche televisive.

Ad esempio, la Fox, lo scorso anno, trasmetteva in lingua italiana un episodio inedito della serie tv Glee (trasmesso negli States la settimana prima) seguito, subito dopo, dall’episodio trasmesso la settimana stessa in America, ma in lingua originale e sottotitolato in italiano. La Fox si è anche spinta oltre, probabilmente per arginare l’attività dei fansubbers, con al serie tv The Walking Dead, un fenomeno di massa degli ultimi anni, trasmettendo, già doppiato in italiano, l’episodio trasmesso negli States solo 24 ore prima. Tutto ciò per dire quanto anche i fan più creativi abbiano assunto negli ultimi tempi un ruolo importante nelle strategie commerciali televisive. I prodotti che i fansubbers vanno a creare sono talmente di qualità che lo spettatore preferisce queste versioni digitali con tempistiche eccezionali (basti pensare che il giorno dopo alla messa in onda americana è possibile scarica il file dell’episodio con i relativi sottotitoli italiani), che aspettare la messa in onda televisiva, con il potenziale e conseguente calo di telespettatori per l’emittente italiana che trasmette la serie tv.

E’ chiaro che chi si sobbarca il lavoro di sottotitolazione è un fan appassionato della serie che vuole apportare il suo contributo creativo al serial. Questo, qualora sia una persona sola a svolgere il lavoro, altrimenti, esistono crew costituite da: grafici (scelgono il font per differenziare le informazioni nei dialoghi), esperti conoscitori di lingue (per il lavoro di mera traduzione) e revisori (che controllano il prodotto finale). Chi fa tutto ciò non è assolutamente retribuito dalla case di produzione della serie tv. Il motivo della nascita di questa pratica risiede nell’accorciare il percorso lungo e tortuoso, che va dalla messa in onda di una serie nel paese d’origine, all’arrivo di questa in un altro paese, anche se negli ultimi anni, i tempi si stanno accorciando. Un altro motivo sta proprio nell’adattamento dei testi, perché tante volte succede che i doppiaggi non rispecchino in pieno il significato che gli scrittori della serie hanno voluti a determinati dialoghi, mentre il fansubbers si fa garante di ciò.

Devo dire che nel caso di Dexter, la struttura discorsiva del testo di origine è stata rispettata anche nel doppiaggio televisivo italiano. Vi sono solo piccole variazioni, dipendenti da scelte di linguaggio più o meno forte, più o meno letterale o adattato o da scelte in linea o meno con l’universo seriale in questione.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Dexter, quando i media si tingono di rosso. Tra cross-promotion e strategie di costruzione della ricezione spettatoriale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Daniele Vignocchi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Federico Montanari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi semiotica
dexter
cross-promotion
ricezione spettatoriale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi