Skip to content

Ovariectomia tradizionale vs CLOO (Combined Laparoscopic-Open Ovariectomy), nella cagna: stress indotto

Ovariectomia in laparoscopia classica

La chirurgia laparoscopica è un approccio mini-invasivo, che tende a limitare i traumatismi dell'intervento, riducendo in questo modo anche il dolore post-operatorio (Cuschieri, 1999). In veterinaria, l'applicazione di tale tecnica chirurgica ha trovato un vasto ambito applicativo (Austin et al., 2003).
La strumentazione laparoscopica è essenzialmente costituita da: laparoscopio, videocamera, monitor, laparo-insufflatore, fonte luminosa e uno strumentario chirurgico, rappresentato da: ago di Verres o Hasson cannula, trocar, pinze laparoscopiche, morcellatore, endoloops ed endoclips.
Il laparoscopio è formato da due estremità, di cui una è composta dall'innesto per la fonte luminosa e dall'oculare, ed è collegata alla videocamera per l'invio delle immagini sul monitor. I laparoscopi differiscono per dimensioni, lunghezza, diametro e angolo di visuale, che può variare da 0° a 90°.
Il laparo-insufflatore è di fondamentale importanza ed è necessario a creare la distensione addominale, per ottenere uno spazio chirurgico di lavoro. L'insufflatore presenta due modalità operative per creare il pneumoperitoneo: l'insufflazione iniziale a basso flusso, ovvero di 1,5 l/min (modalità di inizializzazione), per avere un graduale adattamento dell'organismo del paziente alla condizione di iperbarometria addominale; l'insufflazione durante l'intervento ad alto flusso, vale a dire di 20 l/min (modalità operatoria).
Il pneumoperitoneo viene indotto mediante l'ago di Verres, una cannula a punta traumatica a bietta, dentro la quale vi è un mandrino cavo a punta smussa con foro bilaterale, per la fuoriuscita del gas. Caratteristica fondamentale è la retropulsione a molla della parte atraumatica che ne permette la retrazione al momento dell'inserimento, di modo che l'ago penetri i tessuti consistenti (cute e parete addominale), ma non i tessuti di scarsa consistenza (anse intestinali) (Muttini et al., 1999). In particolari procedure laparoscopiche si preferisce usare, per creare il pneumoperitoneo, la cannula di Hasson (trocar dotato di mandrino con punta smussa, non provvisto di alcun tagliente, dotato del connettore per l'insufflazione di CO2) che risulta però molto più traumatica dell'ago di Verres.
I trocars sono delle cannule dotate di valvole adoperate come vie d'accesso alla cavità addominale, utilizzati per l'inserimento del laparoscopio e delle pinze operative. Le pinze laparoscopiche, disponibili in vari modelli più o meno traumatici, sono indispensabili per l'esecuzione dell'intervento chirurgico. Il morcellatore è una cannula-fresa che permette di triturare ed aspirare porzioni di tessuto da asportare. Infine, ci sono i sistemi di legatura costituiti dagli endoloops, fili riassorbibili con nodi preimpostati, autobloccanti ed endoclips, clips metalliche, applicate da apposite pinze laparoscopiche (Muttini et al., 1999).
Prima dell'intervento chirurgico in laparoscopia, il paziente va cateterizzato per svuotare la vescica, in modo che non impedisca l'accesso operativo e non risulti d'ingombro durante le manovre chirurgiche, con rischio di perforazione della stessa (Muttini et al., 1999). Eventualmente, si effettua un clistere se il digiuno è durato poche ore (Holland e Shafi, 2005).
L'animale viene posizionato sul tavolo chirurgico in decubito dorsale e l'addome viene preparato asetticamente. […]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Ovariectomia tradizionale vs CLOO (Combined Laparoscopic-Open Ovariectomy), nella cagna: stress indotto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Liuzzi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Medicina Veterinaria
  Corso: Medicina Veterinaria
  Relatore: Luigi Sciorsci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 85

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

sterilizzazione
stress
cane
laparoscopia
cagna
ovariectomia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi