Skip to content

Tecniche di terapia manuale a sostegno dell’Io corporeo: studio di casi clinici con ritardo psicomotorio

Dall'esperienza tattile al comportamento

I bambini sanno riconoscere chi si prende cura di loro, non è la sola pressione sulla pelle o il calore di una mano calda (Schaefer), ma anche attraverso i recettori delle proprie inserzioni muscolari: è il modo in cui vengono presi, tenuti in braccio e toccati che comunicano la qualità del sentimento. Attraverso la pelle il bambino è sensibile a captare il comportamento della persona che lo tiene in braccio. Questo gli sarà utile in futuro: quindi un comportamento è in modo significativo collegato con le esperienze tattili dell'individuo soprattutto durante l'infanzia (Clemens Benda).

Anche nello sviluppo dei rapporti emotivi e affettivi (Harry Harlow), essere baciati accarezzati, coccolati e l'amore sono strettamente connessi: in altre parole si impara ad amare non perché c'è lo insegnano ma per il fatto che siamo stati amati. La modalità in cui esprimiamo sopratutto i comportamenti sociali, affettivi ed emozionali dipendono da come li abbiamo vissuti da piccoli.

L'affettività, le emozioni, i sentimenti che gli altri esprimono nei confronti del bambino sono raccolti a livello corporeo nella sua componente tattile, cutanea e tonica (H. Wallon, 1942). Appare quindi fondamentale in età evolutiva la componente del contatto fisico e il gioco corporeo; il suo bisogno di essere toccato, preso in braccio, coccolato, il bisogno di calore, di sensazioni cinestesiche in generale esperienze che coinvolgono la globalità del corpo. Se nell'infanzia il corpo rappresenta il mezzo privilegiato di conoscenza e di comunicazione, anche negli anni a seguire ricopre un ruolo essenziale nella maturazione dei processi cognitivi superiori (Piaget, 1967).

Hartman spiega che in alcune culture il contatto fisico crescendo viene progressivamente bandito con una grande perdita nell'arricchimento della personalità. Con il tempo i bambini limitano il contatto fisico e nell'adolescenza termina completamente, parallelamente la sensibilità tattile aumenta e toccare ed essere toccati diventa uno dei grandi obiettivi-bisogni. La qualità del contatto stimola il corpo del bambino e lo aiuta a costruire un'immagine corporea e un Io corporeo sano, investendo progressivamente di libido varie parti di esso nel ruolo di zone erogene (Anna Freud). La manipolazione tattile inoltre, risulta utile nello sviluppo del pensiero astratto e concettuale (Leites); l'esperienza tattile da la possibilità di affermare una data esistenza di un oggetto o di una identità esterna al proprio Sé.

Infine differenze nel comportamento si sono evidenziate in molti studi di antropologia culturale, il dott. William Caudill e la signora Helen Weinstein hanno messo in evidenza che il contatto fisico precoce e prolungato con il bambino durante lo sviluppo porta ad un comportamento di appagamento e serenità. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Tecniche di terapia manuale a sostegno dell’Io corporeo: studio di casi clinici con ritardo psicomotorio

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Zuccaro De Stefani
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Fisioterapia
  Relatore: Riccardo Boschini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 64

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

corpo simbolico
terapia manuale
ritardo psicomotorio
funzione esecutive fe
adhd difficoltà dell'attenzione
massaggio bambini
curare io corporeo
schena corporeo
disegni immagine corporea
trattamento fisiopsicoterapeutico psicofisioterapi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi