Skip to content

Batman: dalla matita alla pellicola

Anni ottanta e l'American Renaissance

A partire dagli anni Ottanta, una nuova generazione di fumettisti dà il via al cosiddetto "revisionismo" del genere supereroico, che prevede di ridisegnare le opere precedenti aumentando però la complessità caratteriale dei personaggi e rendendo la struttura narrativa più coinvolgente. Autori come Frank Miller, Alan Moore infatti propongono una visione della figura del supereroe e dei suoi nemici molto diversa da quella presentata ai lettori negli anni precedenti.
É proprio grazie a questi autori che il fumetto americano arriva ad un punto di non ritorno, poiché la costruzione grafica e narrativa diventano più intriganti, i temi e la psicologia dei personaggi sono più approfonditi e la figura dell'autore acquista maggior importanza nell'economia di vendita. Inoltre col tempo il target di riferimento diventa più articolato: di conseguenza il fumetto non è più soltanto un prodotto per bambini e adolescenti, ma si rivolge anche ad un pubblico adulto che è in grado di ricavarne un senso più profondo.
Tra questi fumettisti spicca Frank Miller, autore di fama mondiale che si distingue per i suoi layout aperti, gli stacchi molto rapidi ed incisivi, le sovrapposizioni, i tagli d'immagine, le inquadrature angolate e le ripetizioni di uno stesso soggetto. La sua peculiarità risiede dunque in uno stile del tutto personale che fonde plasticità e dinamismo, basandosi soprattutto su forme e tecniche derivanti dal cinema. Tant'è vero che molti critici e cineasti definiscono le sue opere come "cinematografiche".
Nel 1986 Miller esordisce alla Dc Comics con The Dark Knight Returns, un fumetto incentrato sulla figura di Batman che diventa il simbolo dell'American Renaissance, il periodo in cui gli autori rinnovano profondamente la struttura fumettistica, svincolando il testo da infantilismi tematici e dalle rigidità stilistiche precedenti.
Tale fumetto è fondamentale in quanto da una parte recupera le originali atmosfere noir di Bob Kane, andate perdute durante gli anni Sessanta, e dall'altra definisce un nuovo tipo di approccio tematico, psicologico e narrativo al genere supereroico. In quest'opera infatti Batman non è più l'eroe disinvolto e scherzoso in abiti cavallereschi che prende a calci e pugni i nemici, bensì un anziano vigilante ormai in pensione, ossessionato dal vuoto esistenziale provocato dall'inattività. Gotham City è presa d'assedio da una nuova minaccia e l'Uomo pipistrello, ormai ritenuto un semplice mito, dovrà infine tornare in azione.
Diventato fumettista di livello internazionale con il suo The Dark Knight Returns, Miller è libero ora di rimaneggiare i punti chiave del personaggio, riscrivendo le origini di Batman dopo averne narrato l'anzianità. Infatti la mini serie Batman: Year One, pubblicata un anno dopo (1987) mostra un Bruce Wayne che muove i primi passi nella lotta contro il crimine, spinto dalle sue traumatiche ossessioni infantili. […]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Batman: dalla matita alla pellicola

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Barbanti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Leonardo Gandini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 44

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
fumetto
trilogia
miller
batman
supereroe
nolan
moore
graphic novel
dixon

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi