Skip to content

Analisi delle prestazioni di un sistema solare ad adsorbimento

L'impianto solare ad adsorbimento

I molti pregi che caratterizzano le macchine ad assorbimento spingono la ricerca di nuove soluzioni per la realizzazione di impianti sempre più performanti.

L'applicazione dalle prospettive più interessanti è l'impiego di energia solare per la creazione di freddo.
Attualmente si opera quasi esclusivamente nella direzione della riduzione dei consumi dovuti al riscaldamento, ma il nostro territorio è contraddistinto anche da elevati consumi di elettricità durante il periodo estivo: la domanda di condizionamento è sempre più in aumento, a fronte di esigenze di comfort estivo sempre più elevate.

Attualmente la realizzazione degli edifici tiene sempre meno in considerazione il problema del condizionamento estivo, mentre si va definendo una sempre maggiore sensibilità nei confronti del risparmio energetico per il riscaldamento invernale, che porta a progettare edifici con elevate superfici vetrate e quindi con problemi di surriscaldamento.

Allo stesso tempo, mentre le tecnologie costruttive dei periodi precedenti all'introduzione delle pareti in laterizi forati e dei solai laterocementizi permettevano all'edificio di avere grandi capacità di accumulo disponibili per mitigare l'influenza dell'irraggiamento solare, tali tipologie sono state ora sostituite solo dal punto di vista tecnologico e non progettuale; si ricorre di conseguenza al condizionamento estivo degli ambienti per mezzo di impianti di condizionamento con macchine frigorifere a compressore alimentate a energia elettrica, causa principale dell'aumento della domanda di picco di potenza elettrica in estate, che, in numerosi casi, raggiunge la capacità limite delle reti.

L'emissione di gas serra, che cresce con la produzione di energia e con la perdita di fluidi refrigeranti, aggrava ulteriormente il circolo vizioso legato al cambiamento climatico. Per evitare l'impiego ti tali impianti, inefficienti dal punto di vista energetico, c'è bisogno della progettazione, della realizzazione e l'impiego di impianti di condizionamento ad energia solare che garantiscono ridotti consumi elettrici e che sono in grado di sfruttare l'energia solare ampiamente disponibile in periodo di condizionamento.

Tornando alle finalità di questo studio che si possono riassumere in:
1. Progettare un sistema che sfrutti l'energia solare per condizionare l'aria
2. Confrontare il progetto con gli impianti tradizionali a compressione di vapore sia a livello di costi che di prestazioni. Per fare questo si è sviluppato un modello matematico per simularne il comportamento.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Analisi delle prestazioni di un sistema solare ad adsorbimento

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Simone Nicoletti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università Telematica "E-Campus"
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria industriale
  Relatore: Giulio Santori
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 123

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi