Skip to content

Il microcosmo sardo: naturalismo e folklore in quattro romanzi di Grazia Deledda

Le tematiche del microcosmo deleddiano

La scrittrice, all’apice della maturazione letteraria degli inizi del 900’, si è interamente dedicata alla sua isola scrutandola sia dal punto di vista religioso, sia sotto una prospettiva sociale. La Sardegna è infatti la terra in cui ha trascorso tutta la sua infanzia e gran parte dell’adolescenza, dove ha avuto modo di percepire e raccogliere i colori, le tradizioni, le leggende, le superstizioni, ma anche le credenze e i valori delle storie che poi ha riportato su carta.

Questo ha permesso alla Deledda di toccare, con le proprie mani, i temi più importanti che costituiranno l’epicentro delle sue opere più famose. Tutto ciò le permetterà di affermarsi a livello mondiale, anche grazie al conferimento del Nobel per la letteratura del 1926.
Enrico Schuck alla premiazione di Stoccolma la introdusse dicendo:

[…] per la sua potenza di scrittrice, sostenuta da un alto ideale, che ritrae in forme plastiche la vita quale è nelle sua appartata isola natale e che con profondità e con calore tratta problemi di generale interesse umano.

L’autrice immagina pastori che sono riusciti a conquistare le tancas, lavorando isolati lontano dalla civiltà e dalla società progredita; contadini quasi sempre poveri, anime erranti nei loro stessi turbamenti; uomini e donne che sono costretti a servire per tutta la vita i padroni; i padroni stessi, che in passato sono stati anche loro dei servi, guardano con occhio benevolo coloro che servono; ai confini della società, succubi della loro violenza, troviamo i briganti, divenuti tali per necessità o per superbia o più semplicemente perché il mondo si divide in buoni e cattivi; e infine i sacerdoti che cercano di mettere d’accordo gli uni e gli altri, facendo ritrovare la coscienza a chi era disperato, ma allo stesso tempo rischiando di perdersi loro stessi nei meandri del peccato umano.

Sono questi i temi dei suoi romanzi più importanti: Marianna Sirca, l’Edera, Cenere ed Elias Portolu. Narrazioni che si differenziano nella trama ma che mantengono una o più chiavi di lettura in comune. Sono tematiche nate come macchie selvatiche dentro il territorio sardo, ma che possiedono un valore intrinseco che li rende universali ed eterne. Questa rara capacità della Deledda viene compresa nell’Italia del 900’ portando la sua opera fuori dai confini regionali per approdare ad un pubblico più vasto, meno provinciale e più cosmopolita.

La Deledda ha infatti il potere di trasformare i temi “locali” in temi “globali”, una svolta che cambierà per sempre la sua carriera permettendole di vincere il massimo riconoscimento letterario. Le sue trattazioni sono il crocevia di diversi sentimenti che caratterizzano in modo inimitabile la sue opere, rispetto alle opere veriste. La Deledda riesce a carpire tutte le sfumature della Sardegna partendo dalla tanca, la più primitiva realtà barbarcina, fino ad arrivare ai confini della legalità con i briganti. I suoi personaggi svariano da pastori, possidenti, borghesi, servi, parroci e nobili in decadenza; persone combattive e coriacee che sopravvivono alla realtà pagando, a volte, con la stessa vita il coraggio sprezzante delle loro passioni e l’irato orgoglio del loro “io” più profondo.
[…]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il microcosmo sardo: naturalismo e folklore in quattro romanzi di Grazia Deledda

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele Vinci
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2015-16
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Diego Varini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 40

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi