Skip to content

La chiesa di Sant'Andrea a Barletta, un viaggio tra storia arte e cultura

La chiesa di Sant’Andrea

Dal punto di vista ecclesiastico, la città di Barletta, sin dai tempi più remoti, ha avuto una rilevanza notevole non solo per la presenza di numerose chiese ma anche per quella dei diversi ordini monastici che col clero secolare hanno costituito il tessuto religioso alla città.

Una delle più antiche chiese di Barletta è la chiesa di Sant’Andrea apostolo. L’edificio, le cui origini sono dibattute tra i vari studiosi, si trova nel borgo S. Maria in via S. Andrea e si presenta oggi come il frutto di vari rifacimenti cinquecenteschi e settecenteschi; la sua ubicazione all’interno del centro storico è abbastanza singolare in quanto il livello di calpestio del tempio è più alto di cinque metri rispetto a quello attuale della strada su cui esso prospetta ed è possibile accedere all’ingresso principale della chiesa mediante una scalinata che permette di superare questa differenza di altezza; l’ingresso laterale dell’edificio è invece situato alla stessa altezza di via Duomo, principale strada del centro storico cittadino.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La chiesa di Sant'Andrea a Barletta, un viaggio tra storia arte e cultura

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Nicola Cirillo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Beni culturali
  Corso: Scienze dei beni culturali
  Relatore: Rosanna Bianco
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 62

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi