Skip to content

Il Fascino del Retro-Marketing. Il caso Luxottica.

La perdita di fiducia nel futuro: la diffusione del Retrò – Vintage

Punto di partenza risulta esser la constatazione, da parte delle aziende, della singolarità dell'individuo consumatore all'interno del mercato, caratterizzato da un'ampia e variegata gamma di prodotti a sua disposizione. Tenendo presente ciò, è possibile incanalare tramite macro categorie che ne raggruppino alcuni tratti distintivi, la scelta dei singoli verso preferenze comuni. A ciò ha fatto seguito, negli ultimi anni, la proliferazione di svariate strategie di marketing, al fine di evitare la massificazione e l'omogeneizzazione, indotta in modo spontaneo dalla struttura tecnologica moderna.

L'elaborato avanzerà ora con l'obiettivo di sbobinare nel concreto, cosa si denota col nome di Retrò-Marketing, descrivendone il modello di consumo e i significati a cui attinge, tramite esempi di casi concreti.

Il quadro generale ha per cornice la volontà di riconquistare un consumatore tanto informato quanto diffidente nei confronti dell'innovazione, spesso non appagante nel tempo.

Ciò a cui le aziende ambiscono, consiste nel ricreare fidelizzazione e appagamento delle richieste del mercato, sempre più mutevole e bisognoso di quel sentimento di serena rassicurazione, che tanto caratterizzava l'epoca passata. I consumers si aspettano inoltre da parte delle corporates, dei comportamenti più attenti ai problemi ambientali, economici e sociali. Il panorama attuale infatti, vede uno scenario fatto di crisi di mercato e disuguaglianze sociali, che portano a squilibri economici e incertezza dei consumatori; e sempre più frequentemente uno scenario di rivolte e tumulti in territori a noi confinanti. Tali premesse politiche e sociali, creano un epidemico senso di insicurezza e di timore costante verso il sociale. Il mercato inoltre, è intercorso oggi da un dinamismo precario, che non concede soste e ferme certezze, non permettendo investimenti sicuri a lungo termine (Carù-Cova 2011).

Missione delle imprese è oggi quella di pianificare strategie accorte e missions credibili, che invoglino il customer a sceglierle nel mercato, trovandovi credenziali quali: sicurezza, affidabilità e soprattutto familiarità. Le imprese si trovano così impegnate in nuovi ruoli sociali, che non risultino più essere opzionali, bensì elementi centrali per il raggiungimento del successo (Fabris, 2008).

Speranza del consumatore è di trovar appagamento attraverso un sentimento di protezione e conforto, che prende netto distacco dell'innovazione come acquisto d'impulso e di avanguardia tecnologica; rifugiandosi in un Brand Vintage che è percepito come rassicurante ed emozionalmente positivo.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il Fascino del Retro-Marketing. Il caso Luxottica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Jessica Berra
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2014-15
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Scienze dei fenomeni sociali e dei processi organizzativi
  Corso: Sociologia
  Relatore: Laura Gherardi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 24

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
retro-marketing

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi