Skip to content

La filosofia Akan della persona

La filosofia morale Akan

La moralità, nel suo senso più stretto, è universale ed essenziale a ogni cultura umana. Qualsiasi società, senza un sistema morale, sarebbe destinata al collasso. In questo senso la moralità corrisponde al rispetto di un insieme di norme al fine di garantire un equilibrio armonico tra gli interessi di singoli individui, che devono adattarsi e conciliarsi tra loro. In un‟accezione più ampia la moralità comprende un senso del dovere e una serie di valori cui adattarsi, per cui è necessario un minimo di altruismo e di riduzione dei propri interessi e d‟identificazione con quelli degli altri.

In questa prospettiva la moralità si ritrova in tutte le società umane e, universalmente, in ogni individuo. Tuttavia ciò non esclude che si possano legittimamente differenziare i sistemi morali delle varie comunità del mondo e che si possa parlare di un’etica africana piuttosto che europea, poiché il contesto e le contingenze spaziali e temporali permettono di interpretare la moralità e i suoi principi in modo diverso in ogni gruppo, comunità e società di individui. La moralità include i costumi, le prescrizioni, le sanzioni e proibizioni che operano in una collettività, che riguardano gli aspetti concreti della vita quotidiana e che danno a ciascuna moralità una forma distintiva e propria.

Se, dunque, si può parlare di etica africana, diversa da quella europea o asiatica, si può procedere oltre e parlare legittimamente anche di sistemi morali diversi nel continente africano, propri di ogni singola comunità, e, quindi, anche di una moralità Akan. Bisogna, però, constatare che, per quanto concerne il sistema morale e la riflessione filosofica che ne scaturisce, l‟etica Akan, pur presentando dei costumi e delle norme unicamente sue, nei suoi caratteri principali e generali non si differenzia dalla maggior parte delle altre etiche africane.

Per tale motivo un discorso sulla filosofia morale Akan si può far valere, nelle sue linee generali, anche per la situazione africana complessiva. Quando, dunque, si parlerà di etica umanistica e comunitaria Akan, si deve tener presente che questi due aspetti sono rintracciabili qualora si estenda lo sguardo a tutto il sistema morale africano.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La filosofia Akan della persona

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Paola Bergamini
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2016-17
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Umanistiche
  Corso: Filosofia teoretica, morale, politica ed estetica
  Relatore: Gianfranco Mormino
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 190

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

filosofia africana
persona
filosofia morale
akan
okra
sunsum
nipadua
wiredu
filosofia akan
gyekye

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi