Skip to content

Programma di Qualità Percepita 2003 - 2004. L'azienda ascolta

L'Analisi Fattoriale: migliorare gli strumenti di indagine

L'analisi fattoriale si basa sull'assunto che, all'interno dell'insieme delle variabili osservate di un fenomeno multivariato, esistano forme di interdipendenza esprimibili in termini di un numero minore di nuove variabili, dette fattori, talvolta non identificabili direttamente, ma che rappresentano una sintesi delle prime e che stanno, in realtà, alla base delle valutazioni dei soggetti intervistati. Questo metodo statistico consente, quindi, di isolare gli aspetti più significativi del fenomeno considerato e di ridurre il numero degli elementi da sottoporre a valutazione, rendendo il questionario più gestibile, in termini sia di attenzione dell'intervistato, sia di costi complessivi della ricerca. Con tale analisi è stato quindi possibile determinare un numero preciso di fattori in grado di spiegare da soli una buona percentuale della varianza riferita al complesso dei giudizi sulla soddisfazione per gli aspetti relativi ai servizi sottoposti a valutazione.
[...]

Dall'analisi contemporanea di questionario e fattori ricavati, si nota come il rispetto e la disponibilità di Medici ed Infermieri, la velocità e l'assistenza di questi ultimi (Fattore 1) sia un punto cardine pèr gli intervistati. Queste cinque domande, infatti, riescono a spiegare quasi 1/4 della varianza complessiva emersa in questo programma. Un altro importante fattore (Fattore 2) riguarda qualità, quantità, temperatura e puntualità dell'orario dei pasti (colazione, pranzo e cena) distribuiti dal servizio ospedaliero. Il Fattore 3 focalizza l'attenzione ancora sulla Qualità del comfort e più precisamente sul grado di soddisfazione riguardante l'arredamento e lo spazio a disposizione, la tranquillità e la climatizzazione dei locali. Per gli intervistati l'attenzione è caduta ancora sulla Qualità tecnica (Fattore 4) riguardante la sensazione di possibili ritardi per l'esecuzione della terapia medica, degli esami, delle analisi ed errori nella somministrazione della terapia. Infine (Fattore 5), gli intervistati hanno dedicato molta attenzione, al momento delle dimissioni, sulle informazioni ricevute su cosa fare per avere copia della propria cartella clinica ed ai relativi tempi di attesa per riceverla.
In generale, quindi, i 5 fattori ricavati dalla Analisi Fattoriale rappresentano essenzialmente

~ la Qualità tecnica;
~ la Qualità interpersonale e umanizzazione;
~ la Qualità del comfort;
~ la Qualità rispetto alle dimissioni.

L'analisi ha escluso le domande riferite all'accesso e l'accoglienza in ospedale e alla Soddisfazione Complessiva.
Questi due aspetti, infatti, permettono di spiegare una piccolissima parte della varianza.

I fattori identificati come realmente "significativi" nell'analisi, rappresenteranno, dunque, gli elementi costitutivi dell'identità e dell'immagine dell'ospedale.
Al fine di raggiungere questi obiettivi ed ottimizzare il lavoro del gruppo di ricerca è opportuno definire la struttura di un nuovo questionario, più leggero e compatto, che sarà possibile utilizzare nelle successive indagini di Customer Satisfaction.
[...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Programma di Qualità Percepita 2003 - 2004. L'azienda ascolta

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Simone Pala
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in Coordinamento URP
Anno: 2003
Docente/Relatore: Giovanna Natalucci
Istituito da: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 119

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

customer satisfaction
ambito ospedaliero
statistco

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi