Skip to content

La radiazione solare e il riscaldamento globale: osservazioni, conseguenze e strategie future

Strumenti e strategie per i sistemi agricoli e le aziende

La PAC (Politica Agricola Comune) ha nel tempo stabilito alcuni strumenti operativi che possono contribuire in maniera sostanziosa a ridurre gli effetti negativi del cambiamento climatico sull’agricoltura. Le misure della PAC che possiedono un’importanza maggiore in termini di adattamento sono le regole e gli standard della eco-condizionalità, le misure agro ambientali (con particolare attenzione al mantenimento della fertilità e allo sviluppo della biodiversità) , i sistemi di gestione e i sistemi di supporto alle scelte degli agricoltori. Ormai da una decina d’anni sono state avviate anche azioni per la mitigazione, come per esempio quelle relative alla produzione di energia all’interno delle aziende stesse con lo scopo di sostituire i dannosi combustibili fossili.

Recentemente è stato applicato anche un piano atto a ridurre le emissioni di metano tramite l’introduzione di impianti di digestione anaerobica al fine di ottenere una migliore gestione dei residui agricoli e dei reflui zootecnici (in questo caso dei ruminanti) . Il ruolo della ricerca e dell’innovazione ha un ruolo cardine per entrambe le azioni di mitigazione ed adattamento.

Le azioni di mitigazione principali possono essere sinteticamente le seguenti:

* la diminuzione dei consumi energetici;
* abbattimento delle emissioni di metano e di protossido d’azoto prodotte dagli allevamenti e dalla fertilizzazione;
* aumento della capacità di conservazione del carbonio negli agroecosistemi;
* l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili in modo da diminuire i consumi di carburanti.

Proprio riguardo quest’ultimo punto si è registrato negli ultimi anni un processo di innovazione accompagnato da investimenti nel settore energetico. In tal proposito l’utilizzo di impianti fotovoltaici ha contribuito a migliorare il bilancio ambientale ed economico di moltissime imprese. Circa il 20% degli impianti fotovoltaici in Italia è di competenza di aziende agricole. Ma soprattutto è da registrare negli ultimi anni l’utilizzo crescente di Biogas, un insieme di diversi tipi di gas costituiti principalmente da metano al 70% e per la restante parte da CO2 ed altri componenti. Sono prodotti spontaneamente dalla fermentazione batterica (in assenza di ossigeno) dei residui organici provenienti dagli scarti agricoli e dai sottoprodotti dell'attività zootecnica, ma anche dalla decomposizione biologica di sostanze organiche come il legno, la paglia, i reflui di fogna e anche le micro alghe.

Questo brano è tratto dalla tesi:

La radiazione solare e il riscaldamento globale: osservazioni, conseguenze e strategie future

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Jacopo Benvenuti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Agraria
  Corso: Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali
  Relatore: Simone Orlandini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 43

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

agricoltura
riscaldamento globale
inquinamento atmosferico
effetto serra
co2
gas serra
scienze agrarie
mitigazione
radiazione solare
sequestro del carbonio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi