Skip to content

Analisi sperimentale di una cella a combustibile passiva alimentata a metanolo diretto

Potenzialità dell'economia a metanolo

Una valida alternativa all’idrogeno per la realizzazione di un sistema energetico sostenibile è il metanolo CH3OH, il più semplice degli idrocarburi ossigenati, incolore e inodore.

Il metanolo ha un potere calorifico inferiore di circa 20 MJ/kg, ma, poiché alle condizioni ambientali si presenta allo stato liquido, il trasporto e lo stoccaggio risultano più sicuri e meno complessi di quanto non siano per l’idrogeno e permette peraltro un uso più efficiente e razionale delle risorse non rinnovabili ancora presenti sul pianeta attraverso la realizzazione di cicli energeticamente chiusi, prestandosi bene a rimpiazzare il petrolio anche nell’industria chimica e dei materiali, in quanto utilizzabile per la produzione d etilene e/o propilene, che sono le basi per gli idrocarburi sintetici e loro sottoprodotti.

Il metanolo viene prodotto principalmente a partire da syn-gas, alias gas di sintesi, una miscela di CO e H2, ottenibili da processi di SR o reforming ad anidride carbonica di idrocarburi o ancora dalla combustione incompleta ovviamente; in alternativa si può produrre metanolo anche a partire da biomasse oppure ossidando direttamente il metano (evitando così la preparazione del syn-gas). [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Analisi sperimentale di una cella a combustibile passiva alimentata a metanolo diretto

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Dario Camposarcone
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria energetica
  Relatore: Vincenzo Naso
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 86

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fuel-cell
celle a combustibile
metanolo
crossover
collettori
mea
passive
dmfc
open ratio
curve di polarizzazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi