Skip to content

Implementazione di algoritmi di Controllo Predittivo vincolato in Matlab/Simulink

Origine e vantaggi del Controllo Predittivo

Il Controllo Predittivo è una particolare strategia di controllo ottimale, che individua un insieme di metodologie aventi il medesimo obiettivo e che hanno avuto un largo impiego a partire dagli anni Settanta, sia in ambito accademico che industriale. La facilita di implementazione, l’adattabilità a vaste gamme di sistemi e le performance che offre hanno fornito al MPC (Model Predictive Control) un grande successo.

Fu utilizzato per la prima volta come supporto per processi industriali di impianti chimici e raffinerie di petrolio, ma negli ultimi anni si è espanso anche nel settore degli impianti elettrici e dell’elettronica di potenza. Generalmente è implementato sotto forma di circuito digitale, con tutte le conseguenze che questa soluzione possa causare, sebbene vi siano ricerche che cerchino di ottenere risposte più veloci e più accurate con opportuni circuiti analogici.

Il Controllo Predittivo, oltre a offrire una gestione regolata dei fenomeni in esame, presenta una componente di anticipazione del comportamento futuro, come il nome stesso suggerisce.

Al di la delle singole implementazioni che è possibile produrre, questa strategia si basa sulla conoscenza del modello del sistema da governare ed effettua le proprie scelte dopo aver eseguito una simulazione virtuale dell’evoluzione degli stati interni: per questo motivo ha un comportamento predittivo. Molti studiosi paragonano questa modalità di calcolo a quella utilizzata dai giocatori di scacchi, i quali scelgono la mossa successiva ragionando sulle possibili evoluzioni della partita, cercando di minimizzare gli errori (i vantaggi dell’avversario) e allo stesso tempo vincere con un numero esiguo di mosse. Allo stesso modo il MPC cerca di rendere minimo un indice di costo basato sugli stati e sugli ingressi, rispettando i vincoli a cui il fenomeno è soggetto.

Le dinamiche di funzionamento del sistema in un dato istante di tempo t¯ potrebbero identificarsi in uno dei casi riportati successivamente:
(a) è plausibile che si conosca il valore di riferimento relativo solo al momento corrente e quindi un suo eventuale cambiamento in un istante successivo sarebbe identificato in tempo reale, operando le opportune modifiche;
(b) all’istante corrente potremmo conoscere un insieme di valori relativi anche ai riferimenti successivi a quello corrente, consentendo ragionevolmente di iniziare a regolare la risposta del sistema, con l’obiettivo di anticipare il riferimento anche degli altri tempi con il minimo sforzo.
Nel primo caso l’azione predittiva usata al minimo del suo potenziale, mentre nel secondo caso sfrutteremmo tutte le proprietà del Controllo Predittivo per ottenere le migliori performance del sistema. Per semplicità di implementazione, gli script utilizzati sono prodotti nell’ipotesi descritta nell’opzione (a), essendo quella che si avvicina maggiormente ai casi di applicazione reale.

La struttura portante di questa tecnica permette di comprendere abbastanza facilmente la legge di controllo utilizzata e di effettuare la regolazione dei parametri del processo anche da parte di un personale che presenti conoscenze e competenze limitate del fenomeno esaminato. Questo aspetto può essere considerato come punto di notevole differenza in relazione ai regolatori PID, il cui procedimento di taratura è dettato da relazioni empiriche che non riflettono alcuna visione di progettazione. [...]

Questo brano è tratto dalla tesi:

Implementazione di algoritmi di Controllo Predittivo vincolato in Matlab/Simulink

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Enrico Donato
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi della Calabria
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria dell'informazione
  Relatore: Domenico Famularo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 82

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi