Skip to content

The Translator di Leila Aboulela: lo sguardo dell’Oriente sull’Occidente

Aboulela writes back: Sammar e Jane Eyre

La trama non si distingue certo per la ricchezza degli avvenimenti, che infatti sono molto pochi. Non succede molto perché molto è già successo: il passato impone la sua presenza in ogni momento. Ad attirare l’attenzione del lettore sono le vicende interiori dei due personaggi principali, la loro evoluzione da una situazione di instabilità, di nostalgia irrisolta e di incompletezza, a una di consapevolezza e profonda serenità. Potremmo definire in questo senso il libro come un romanzo di formazione, ma un romanzo di formazione atipico per un lettore “occidentale”.
Le convenzioni narrative occidentali, per rifarci alla visione di G. Spivak, vorrebbero che Rae, uomo colto, intelligente, brillante, resti saldamente aggrappato alle sue convinzioni e non si converta all’Islam, che non corrompa il suo stato di intellettuale distaccato e imparziale. Come infatti fa notare Yasmin, sua segretaria e amica di Sammar, se Rae si convertisse " that would be professional suicide ".
Ma invece Rae non solo non “salva” Sammar dalla sua cultura retrograda e primitiva, ma si lascia portare dalla donna che ama all‟interno del suo mondo, fino ad abbracciarlo completamente.
È interessante in questo senso riportare il punto di vista della stessa scrittrice sulla conversione di Rae:

“ I was often asked why should Rae convert, why should religion be an obstacle etc etc? In my answer I would then fall back on Jane Eyre and say “From an Islamic point of view, why can’t Mr. Rochester be married to both Bertha and Jane?” In the same way that I, as a Muslim reader, respect and empathize with Jane’s very Christian dilemma, I want Western/Christian readers to respect and empathize with Sammar’s very Muslim dilemma.”

Questa affermazione ci sembra illuminante nel chiarire le intenzioni della scrittrice rispetto all’effetto che intende ottenere: rovesciare i parametri della tradizione narrativa occidentale, cambiare la prospettiva dalla quale lo scrittore e il lettore occidentale osservano le vicende, rendendoli più consapevoli dei filtri culturali che sono loro propri, non per mostrarne l’invalidità, ma la relatività.

Leila Aboulela, nella sua dichiarazione, prende come esempio un romanzo fondante per la letteratura moderna occidentale quale Jane Eyre, mettendo a confronto la sua Sammar con l’eroina di C. Brontë.
Entrambe le protagoniste decidono di allontanarsi dall’uomo amato per non andare contro i precetti delle rispettive religioni: Jane lascerà la tenuta di Mr. Rochester così come Sammar partirà per il Sudan. Il compimento dell’amore è reso possibile in Jane Eyre solo grazie alla morte risolutiva di Bertha che rompe gli obblighi morali, così come in The Translator esso può attualizzarsi soltanto grazie alla conversione di Rae. La ricchezza del confronto tra i due personaggi e tra i due sistemi di valori che li caratterizzano ci confermano la possibilità di leggere il romanzo di Leila Aboulela come una visione alternativa del mondo, una visione che definiremmo “islam-centrica”.

Leila Aboulela davvero writes back, rovescia i parametri del romanzo tradizionale, rimane in between, ma senza rinnegare la sua identità e senza per questo negare quella di Rae. Il romanzo si presta ad essere letto come un rovesciamento dell’approccio orientalista nella considerazione della cultura islamica, di quell’orientalismo definito da E. Said come “ a Western style for dominating, restructuring, and having authority over the Orient” . Come ci racconta la stessa narratrice, “ Sammar did not like the word orientalist. Orientalists were bad people who distorted the image of the Arabs and Islam”.

Questo brano è tratto dalla tesi:

The Translator di Leila Aboulela: lo sguardo dell’Oriente sull’Occidente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Master in traduzione di testi post-coloniali in lingua inglese: letteratura, saggistica, teatro e cinema
  Autore: Claudia Ortenzi
  Tipo: Tesi di Master
Master in
Anno: 2010
Docente/Relatore: Laura Prandino
Istituito da: Università degli Studi di Pisa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 49

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

'ليلى ابوالعل
aberdeen
amore
integralismo
islam
jane eyre
leila aboulela
orientalismo
religione
scozia
sudanese writer
the translator

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi