Skip to content

Analisi di un'Editoria che cambia

E-paper

Il futuro del libro è uno dei temi che ricorre spesso nell'ambito inerente le innovazioni tecnologiche, che spesso non apportano semplicemente piccole modifiche, bensì rivoluzionano un settore intero. L'editoria è chiaramente uno dei settori che più risente delle novità applicate a questo frangente, e quindi ci si aspetta (non solo a breve termine!) una ricerca continua di migliorie tecniche volte a semplificare processi a tutt'oggi ancora complessi e costosi, anche perché, ad oggi, il libro cartaceo non è stato ancora del tutto soppiantato dal paradigma che vede il progresso come unico orizzonte. Diversi colossi industriali sono impegnati, sul fronte della ricerca, nella progettazione di tecnologie che rivoluzioneranno il modo di vivere la stampa.

La principale, in fase di sviluppo e in lenta ma costante diffusione è l'e-paper.
L'e-paper è un supporto fisico off-line che permette di visualizzare testi e immagini. Un foglio di e-paper è un foglio plastificato con spessore pari a quello di un lucido per lavagna luminosa,in grado di funzionare come display.
Le tecnologie applicate a questo prodotto variano da produttore a produttore, pur restando uniti sul fronte che vede la carta scomparire progressivamente.
E' importante, per giungere alla storia contemporanea, gettare uno sguardo al passato. Non troppo remoto, ma in ambito tecnologico, oggi è già ieri.
La storia di questa tecnologia risale ai primi anni ’70,precisamente al 1978 quando al Parc della Xerox di Palo Alto in California, centro famosissimo per aver posto le basi per numerosi settori che oggi regolano l'andamento economico-sociale-tecnologico (basti pensare alla prima interfaccia grafica o al mouse), Nick Sheridon iniziò a studiare le possibili alternative ai monitor per visualizzare l’output di un computer. Le ricerche rimasero interrotte perché i dirigenti della Xerox dopo aver assistito ad una dimostrazione del prototipo di Sheridon non ne furono particolarmente colpiti.
Primi anni ’90: nascita degli e-book. L’azienda californiana investe nel progetto della “carta elettronica”.
1996: la Xerox affiancò a Sheridon un gruppo di ricercatori per portare avanti le ricerche sull’e-paper. Sheridon ha così potuto brevettare il gyricon.
Contemporaneamente, al Medialab del MIT (Massachussets Institute of Technology), Joseph Jacobson porta avanti un progetto simile a quello di Sheridon. Questo porterà, nel 1997, allo sviluppo di un 'inchiostro elettronico', chiamato e-ink, perfettamente funzionante, e insieme ai suoi collaboratori fonderà una società chiamata proprio E-INK.
Grazie a finanziamenti dell’IBM, l’E-INK inizia a commercializzare i primi prodotti: cartelloni pubblicitari che possono essere controllati a distanza grazie a comunicazioni wireless; cartelli pubblicitari da indossare con cui alcune società hanno pubblicizzato per le strade di New York i primi servizi on-line.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Analisi di un'Editoria che cambia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Filippo Gigante
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo
  Relatore: Rossella Matarrese
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 183

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi