Skip to content

Eco Reati: Il caso della Frigo Valley nella Regione Lazio

Accettazione del degrado ambientale? 

La giunta comunale di Tivoli ha adottato delle misure di riqualificazione e sviluppo dell'area dove si trova la discarica abusiva che comprendono la bonifica completa dell'area, sminuendo però il valore naturalistico del SIC di “Travertini delle Acque Albule” di Bagni di Tivoli. Nella delibera viene specificato che l'azione di risanamento verrà attuata rimuovendo i rifiuti nelle aree degradate eliminando una grande parte della vegetazione presente costruendo su questo territorio un centro logistico. Come è stato già evidenziato nei paragrafi precedenti, quaranta dei circa settanta ettari che appartenevano all'Ex Polverificio Stacchini sono stati acquistati dalla società Euroiset Srl., che ha comprato all'asta il terreno per una somma di circa un milione di euro. Sarebbe proprio questa società che dovrebbe realizzare in questa area un polo logistico, avendo questi tutto l'interesse ad investire su questa zona, così da poterci ricavare un'ingente somma di denaro attraverso la costruzione di capannoni, palazzine e nuova viabilità (Bisbiglia, 2018). 
Secondo le stime il progetto di bonifica dovrebbe costare dai quattro milioni di euro, nel caso ci sia solo bisogno di rimuovere i rifiuti, ai dieci milioni di euro nel caso ci sia bisogno di un intervento più in profondità. La società che si dovrebbe interessare dell'intervento è proprio la Società Stacchini la quale ha lasciato il territorio nel completo degrado per anni (Cra, 2018). L'unione Europea nel 1995 ha avviato un progetto chiamato Natura 2000 che prevede l'organizzazione di una rete di zone ad alto interesse ambientalistico. Da qui i singoli stati membri hanno cominciato a designare i SIC (Siti di Importanza Comunitaria). Secondo questo progetto lo svolgimento di attività economiche in zone delimitate come “siti di importanza comunitaria” sono previste solo nel caso in cui queste non minacciano la conservazione dei siti, quando non ci sono soluzioni alternative ai progetti e quando queste attività siano di rilevante interesse comunitario (Santucci, 2013). Secondo quanto viene riportato dal tribunale amministrativo della Sicilia (Tar), con l'ordinanza 630 del 10 Ottobre del 2013, si afferma che i SIC sono incompatibili con l'esercizio di attività che possono causare inquinamento acustico e luminoso alla zona. Tutto questo perché, con l'esigenza dell'adattamento al diritto dell'Unione Europea, è previsto che rispetto alle esigenze di natura economica la tutela e la protezione ambientale vengono riconosciute di nauta prioritaria. Per queste ragioni l'eventuale costruzione di poli logistici in questa zona comporterebbe da parte della commissione Europea interventi, secondo l'art.6 del quarto paragrafo della direttiva “Habitat” (92/43/CEE), nel verificare l'equilibrio tra i valori ecologici interessati e i motivi invocati. È un parere e non è un atto giuridicamente vincolante, ma in caso di conformità al diritto europeo può dare avvio ad un'azione legale (Santucci, 2013).

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Eco Reati: Il caso della Frigo Valley nella Regione Lazio

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gloria Giammei
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace
  Relatore: Anna Montini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 42

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

reati ambientali
eco-reati
ambiente
inquinamento
ecologia
lazio
frigo valley

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi