Skip to content

The Rime of the Ancient Mariner: contesto, simboli e reinterpretazioni

Coleridge e Daniel Defoe a confronto: la questione della morale

Questo paragrafo si dedicherà al confronto fra la Rime e Robinson Crusoe. Quest'ultima opera ha appassionato Coleridge sin dall'infanzia poiché stimolava la sua immaginazione. Non è un caso che molte delle opere di Coleridge contengano citazioni (o annotazioni) dal Robinson, con riferimenti particolari alla denuncia del fenomeno della schiavitù. Un altro aspetto che lega la Rime al Crusoe, come testimoniato nella rivista Watchman (di cui Coleridge fu editore nel 1796), si ritrova in ciò che il poeta scrive: “Will God bless the food which is polluted with the Blood of his own innocent children?" […] "The merchant finds no argument against it in his ledger: the citizen at the crouded feast is not nauseated by the stench and filth of the slave-vessel […]”.
Sostenitore quindi della corrente abolizionista, Coleridge trova particolarmente importanti alcune parti dell'opera di Defoe riguardanti il boicottaggio dello zucchero e del rhum. Occorre a tal proposito, ricordare che nel 1792 Coleridge vinse la Browne medal presentando la sua poesia, The Unhappy Fate of the Slaves in the West Indian Islands. Tale ricorrenza annuale consisteva in una competizione in cui i poeti partecipanti (tra questi Coleridge), esponevano le loro poesie in latino e greco alla Università di Cambridge; oltre ad essere un tributo a Sir William Browne (morto nel 1774), all'epoca presidente del College of Physicians.
Per quanto sia stato forte il disprezzo verso la schiavitù, Coleridge nutriva una forte stima nei confronti di Defoe, nonostante egli stesso fosse stato un commerciante di schiavi, come conferma lo stesso Keane: “The Bristol lecture and Watchman essay contains his most fiery outburst on the subject, but first a more personal illustration of his attitude during the 1790s may be of interest, especially since it provides a striking contrast to that of "Master Crusoe”.
Tale apparente incoerenza può essere spiegata collegandosi alla sua idea di Robinson Crusoe, vista come un'opera di pura immaginazione che non meritava le critiche ricevute, poiché non nata con una propensione verso la moralità. Lo stesso Coleridge, in una glossa, riporta che la visione del Crusoe “is like the Vision of a happy Night-mair, such as a Denizen of Elysium might be supposed to have from a little excess in his Nectar and Ambrosia Supper. Our imagination is kept in full play […]”.
L'apprezzamento nei confronti di Robinson Crusoe, descritto sia come un'opera di geniale fantasia sia come una sorta di romanzo escapista, divenne ancor maggiore quando Coleridge lesse le Arabian Nights. Come egli stesso affermò, il testo si rivelò sempre piacevole da leggere, mai stancante: “You will observe that all that is wonderful in this tale is the result of external circumstances – of things which fortune brings to Crusoe's hand”.
La critica letteraria, esattamente come successe per Robinson Crusoe, ha riconosciuto anche per la Rime la forte presenza di una morale, contrariamente a quanto Coleridge ha sempre sostenuto. Con riferimento a ciò, si evidenza la critica mossa dalla Barbauld sul fatto che la Rime non avesse una morale: “The fault of the Ancient Mariner consists in making the moral sentiment too apparent and bringing it in too much as a principle or cause in a work of such pure Imagination”. Coleridge diversi anni dopo, nel suo Table Talk, affermò che:
“La signora Barbauld una volta mi disse che ammirava moltissimo il Vecchio Marinaio, ma che aveva due difetti: era inverosimile e non aveva una morale. Quanto alla verosimiglianza, riconobbi che la si poteva discutere; ma quanto alla mancanza di una morale, le dissi che a mio giudizio il poemetto ne aveva troppa; […]”.
In risposta alla sua dichiarazione, nel 1835, il nipote di Coleridge, H. Nelson Coleridge scrisse: “I told her that in my own judgment the poem had too much; and that the only or chief fault […] was the obtrusion of the moral sentiment […]”.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

The Rime of the Ancient Mariner: contesto, simboli e reinterpretazioni

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Bambi
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Firenze
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Fernando Cioni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 45

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

coleridge
the rime of the ancient mariner
iron maiden
pensiero filosofico di coleridge

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi