Skip to content

Blockchain and Cryptocurrency as Opportunities for Financing and Monitoring Startups: The SEED Venture Case

Cryptocurrency: a theoretical framework

To define cryptocurrency, it is possible to begin with the most famous one: Bitcoin. To properly define Bitcoin, it is necessary to refer to the Bitcoin White Paper named “Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System” written by its creators under the pseudonym Satoshi Nakamoto (2008).
The introduction of Bitcoin White Paper provides a clear idea about why Bitcoin was created. It was clear that commerce on the Internet had to rely almost exclusively on financial institutions serving as trusted third parties to process electronic payments; while the system worked well enough for most transactions, it was still suffering from the inherent weaknesses of the trust-based model (Nakamoto, 2008).
That cost of mediation related to financial intermediaries increased transaction costs, limiting the minimum practical transaction size and cutting off the possibility for small casual transactions, and there was a broader cost in the loss of ability to make non-reversible payments for non-reversible services; moreover, there was a certain percentage of fraud that was accepted as unavoidable. These costs and payment uncertainties could have been avoided in person by using physical currency, but no mechanism existed to make payments over a communication channel without a trusted party (Nakamoto, 2008).
So, there was the need for an electronic payment system based on cryptographical proof instead of trust, allowing any two willing parties to transact directly with each other without the need for a trusted third party (Nakamoto, 2008).
As previously briefly seen, it is possible to define an electronic coin as a chain of digital signed transactions, in which each owner transfers the coin to the next by digitally signing a hash of the previous transaction and the address of the next owner and adding these to the end of the coin; then, a payee can verify the signatures to be sure about the chain of ownership. So, what is proposed with the advent of Bitcoin is a system for electronic transactions without relying on trust (Nakamoto, 2008).
Returning a step back, Consob explains the concept of cryptocurrency by splitting the word in two parts: “crypto” and “currency”; then, Consob asserts that cryptocurrency is referred to currencies that are “hidden”, explaining that it is visible and usable only knowing a specific informatic code. This definition seems to be only partly useful, since it could lead to fall in error to read that cryptocurrency has the characteristic of being not visible, when in fact it is in plain sight for most of the currently used and all the widely adopted blockchains.
A significantly better definition is given by Investopedia, which states that a cryptocurrency is a digital or virtual currency that is secured by cryptography, making it nearly impossible to counterfeit or double-spend. Many cryptocurrencies are decentralized networks based on blockchain technology; moreover, a defining feature of cryptocurrencies is that they are generally not issued by any central authority, rendering them theoretically immune to government interference or manipulation.
All these definitions permit to come to a sort of summary definition, that can define cryptocurrency as a digital or virtual payment instrument, that is secured through a cryptographical proof instead of trust, allowing to two willing parties to transact without the intermediation of a trusted third party and nearly totally avoiding counterfeiting or double-spending dynamics.
Finally, before concluding the whole theoretical framework and after a brief description of what cryptocurrencies are, it is necessary to give a rapid definition of tokens, in order to have a clear and complete vision to comprehend the whole case study dynamics. [...]

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Blockchain and Cryptocurrency as Opportunities for Financing and Monitoring Startups: The SEED Venture Case

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele De Prato
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2019-20
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Scienze Manageriali
  Corso: International Marketing, Management and Organization
  Relatore: Paolo Fedele
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 146

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

equity
financing
monitoring
finanza alternativa
startup
fintech
blockchain
criptovalute
cryptocurrency
tokenizzazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi