Skip to content

L'acquisizione della seconda lingua

Esiste una diversità neurobiologica tra le lingue?

Per esplorare le differenze nei vari linguaggi in risposta a conflitti tra semantica e sintassi, vari studi ricorrono alle anomalie semantiche da inversione (semantic reversal anomalies). Queste frasi, sintatticamente ben formate, interpretate alla lettera esprimono un significato assurdo, che può diventare plausibile se si invertono i ruoli dei costituenti. La frase The hearty meal was devouring the kids (30) è grammaticalmente e lessicalmente corretta, ma ha un significato assurdo: i cibi non mangiano i bambini, a meno che non si tratti di una fiaba; se, al contrario, invertiamo il soggetto con l'oggetto la frase aderisce alle nostre conoscenze del mondo reale. In Inglese questo tipo di frasi, paradossalmente, fa registrare all'EEG una P600, mentre ci aspetteremmo una N400, come abbiamo visto nell'esperimento di Kuperberg e coll. (28). Un’ulteriore sorpresa fu l'osservazione di Bornkessel-Schlesewsky di una N400 in risposta a frasi simili alla precedente, ma, questa volta in lingua tedesca. La differenza di risposta per linguaggi diversi ad uno stesso stimolo dimostra che il linguaggio modula variamente la neurofisiologia , o
l'interpretazione di queste risposte è errata?

In un esperimento estremamente complesso Bornkessel-Schlesewsky e coll. (31) hanno valutato i pattern di risposta EEG di nativi di diverse etnie alle anomalie semantiche da inversione.
Da questo esperimento emergono essenzialmente due tipologie di variazioni cross-linguistiche:
1) una N400 accompagnata da una P600 (per i nativi inglesi, olandesi e tedeschi) e
2) una N400 monofasica (per i nativi turchi e cinesi).

Le differenze linguistiche rilevanti nel determinare tali tipologie appaiono essenzialmente l'ordine delle parole nelle frasi e quello che viene definito grado di "animazione" (animacy). Inglesi e olandesi hanno frasi ordinate rigidamente: il soggetto, ad esempio è sempre al primo posto. La frase The hearty meal was devouring the kids sintatticamente indica che il cibo è il soggetto e questo porta a un'interpretazione univoca di anomalia semantica. Al contrario il tedesco, il turco e il cinese, e aggiungerei l'italiano, hanno strutture lessicali più elastiche, la posizione lineare di un'unità sintattica non determina il significato che è maggiormente subordinato alle concordanze (genere, numero e persona).
In una frase come la torta cuoce il pasticciere in italiano, prima di considerarne l'irrealtà, potrebbe cercare di metterne in ordine i costituenti, eseguendo una valutazione sintattica, prima che semantica; per non dire che la si potrebbe addirittura considerare una "licenza poetica".
In altre parole in frasi come:
• Il pasticciere cuoce la torta
• La torta cuoce il pasticciere
• Cuoce la torta il pasticciere

L'interpretazione in Italiano porta a considerare il pasticciere come il soggetto, perché considerabili sintatticamente corrette nella nostra lingua e probabilmente anche in virtù della gerarchia dell'animazione. Nello stabilire il soggetto della frase viene considerata prima la persona, poi gli animali e ancora dopo le cose. Le conseguenze di tali studi invitano alla prudenza nell'uso della N400 e della P600 come strumenti di diagnosi di processi sintattici e semantici paragonabili tra le diverse lingue e nello studio dell'apprendimento della seconda lingua. [...]

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

L'acquisizione della seconda lingua

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Giordano
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
  Facoltà: Scienze e Tecniche di Psicologia Cognitiva
  Corso: Psicologia
  Relatore: Simona Collina
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 38

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

erp
segmentazione
fonemi
potenziali evocati
seconda lingua
categorizzazione
fmri
motherese
lallazione
prosodia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi