Skip to content

Percezione del cambiamento climatico tra i giovani: il fenomeno Greta Thunberg

Fridays for Future: il fenomeno Greta Thunberg

È stata l'impressione suscitata da immagini di animali sofferenti per il surriscaldamento per il clima a fare scattare la prima scintilla in Greta Thunberg, ragazza svedese nata nel 2003 e affetta dalla sindrome di Asperger. Da primi, piccoli passi, la giovane attivista inizia la sua personalissima protesta. Il 20 agosto 2018, mentre 80 roghi devastano il Nord del suo paese, Greta avvia il suo Skolstrejk för Klimatet, ovvero sciopero scolastico per il clima, davanti al parlamento svedese al Mynttorget, una delle principali piazze di Stoccolma, sua città natale. Lo Skolstrejk för Klimatet, il cui scopo è quello di richiedere ai potenti un'azione immediata per arginare il cambiamento climatico (Talignani, 2019), ispira le prime manifestazioni settimanali di Fridays for Future, le prime tenute a L'Aia, in Olanda, il 4 settembre 2018 e a Berlino, Germania, il 14 settembre.

Le immagini di lei, piccola attivista con i cartelli, fanno presto a rimbalzare e diffondersi sui media internazionali. Altri ragazzi, non solo svedesi, vedendo il suo impegno decidono di scioperare da scuola e con lo stesso scopo si presentano davanti alle sedi delle istituzioni, sempre di venerdì, giorno assunto come simbolo del movimento. L'opera di sensibilizzazione alla questione climatica condotta da Greta è capillare, e si avvale sia di mezzi virtuali quali i social, sia di azioni concrete, come la partecipazione a vertici internazionali. Lo scopo dei suoi interventi è quello di reclamare il diritto al futuro delle nuove generazioni, sollecitando i governi ad anteporre le politiche in difesa dell'ambiente a ogni valutazione di carattere economico e ad attuare tempestivamente misure contro le emissioni dei gas serra, per limitare l'impronta ecologica pro capite in ciascun Paese. Il momento chiave della grande diffusione delle manifestazioni studentesche per il clima è il 3 dicembre 2018: a Katowice, in Polonia, alla ventiquattresima conferenza delle parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP24), Greta incontra Luisa-Marie Neubauer, attivista climatica tedesca, una delle principali organizzatrici dello sciopero scolastico per i movimenti climatici in Germania. Questa conoscenza dà il via alle manifestazioni Fridays for Future in diverse città e paesi, trasformandole in movimento di massa (Kühne, 2019). Giovani da Germania, Finlandia, Paesi Bassi, Danimarca, Belgio, Australia e, dal febbraio 2019, Italia, si ritrovano di venerdì per sostenere le idee di Greta, pacificamente e senza insegne politiche di sorta. Venerdì 15 marzo 2019 si tiene il primo Global Strike for Future: vi partecipano circa 1,7 milioni di giovani e ragazzi in oltre 2200 città in 128 Paesi del mondo, domandando una presa di responsabilità da parte dei decisori e tempestive contromisure alla crisi del clima (Kristof, 2019). [...]

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Percezione del cambiamento climatico tra i giovani: il fenomeno Greta Thunberg

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Jacopo Mattia Lodolo
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Dipartimento di Scienze Agroalimentari, Ambientali e Animali
  Corso: Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e il Territorio
  Relatore: Lucia Piani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 132

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi