Skip to content

Dynamic Access Control in una realtà consortile tramite XACML e smart contract

Funzioni di hash

Le funzioni di Hash sono particolari funzioni che vengono largamente utilizzate in diversi settori dell’informatica. Le funzioni più semplici come CRC o MD5, vengono impiegate per il controllo di errori, mentre quelle più complesse sono usate nella crittografia, nella sicurezza informatica e nell’informatica forense per le loro proprietà di:
✓ Non invertibilità;
✓ deterministiche;
✓ output di lunghezza fissa;
✓ effetto valanga;
✓ semplicità computazionale.

Data una stringa in input, rappresentabile anche da un file, le funzioni di hash producono un output univoco, definito come la sua impronta digitale, fingerprint o più comunemente digest.
La proprietà di output deterministico delle funzioni hash le rende molto utilizzate nel comparare l’uguaglianza di due file, determinando se un file abbia subito delle modifiche.
I seguenti tre esempi permettono di cogliere in modo intuitivo le caratteristiche descritte:

SHA256(“milano”)=>
813d2fbb481e0a17bc053fcd720c5cca09c30c89fbdde699b73fc0a57737092e

SHA256 (“Milano”) =>
d7a016960cba8d6dda57ac74ec15e5a4b78402672883ecdffdb01d1f19501cba

SHA256 (“Milano è il capoluogo della Lombardia”) =>
f14bdf5b346e7314848aa39d7332e4c234f9859a439503a10a71d858a01fb1aa


La SHA è una famiglia composta da diverse funzioni hash crittografiche, sviluppate dalla NSA e pubblicate dal NIST/FISP (Federal Information Processing Standards , 2002), come standard federale per il governo degli Stati Uniti. SHA-1 è anche utilizzato in sistemi di controllo versione, per identificare la revisione dei software e come somma di controllo per verificare l'integrità di file di grosse dimensioni.
Gli algoritmi SHA sono utilizzati negli algoritmi per la firma digitale dei documenti, quali l'HMAC e sono stati presi come base per i cifrari a blocchi SHACAL. Le funzioni sha-1 e sha256 possono accettare un input finito di lunghezza inferiore a 2^64 il quale viene suddiviso in blocchi da 32bit, che producendo rispettivamente digest da 160 e 256 bit.

Alberi di Merkle
Una applicazione che utilizza le funzioni di hash è albero di Merkle conosciuto anche come albero hash.
Sono utilizzati per fornire una memorizzazione efficiente dei dati, riducendo la quantità di informazioni necessarie per dimostrarne la validità.
Per queste caratteristiche sono utilizzati in molti sistemi distribuiti, specialmente nei protocolli di crypto moneta, come Bitcoin, in quanto permettono un riscontro veloce sulla correttezza delle transazioni.
L’albero di Merkle è un albero di tipo binario, le cui foglie sono gli hash dei dati e i cui nodi superiori sono una concatenazione degli hash delle foglie e in modo ricorsivo si procede fino ad alla radice che avrà un valore in funzione di tutti gli hash delle foglie.
Il vantaggio di questa soluzione è che in caso di modifica di una delle foglie non sarà necessario ricalcolare tutto l’albero ma solamente i nodi che si modificano verso la radice, riducendo il numero di calcoli hash da effettuare.
Osservando la figura, se il “Data block 007” dovesse subire una modifica il calcolo dell’albero di merkle imbatterebbe solo quel ramo, cioè vengono ricalcolati: Hash del input (Hash 1-1-1); Hash 1-1; Hash 1) e la radice (Top Hash).
Rispetto al ricalcolo totale degli hash, Merkle introduce un risparmio significativo, in quanto, verrebbero ricalcolati quattro hash su quindici, cioè il 26% degli hash.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Dynamic Access Control in una realtà consortile tramite XACML e smart contract

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Maurizio Fortunati
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze e Tecnologie
  Corso: Informatica
  Relatore: Ernesto Damiani
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 91

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

security
xslt
cyber security
access control
sso
blockchain
smart contract
xacml
oauth
data masking

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi