Skip to content

Impianti fotovoltaici. Sperimentazione della prestazione di impermeabilità all'acqua di un sistema integrato architettonicamente

L’installazione di un impianto fotovoltaico

Le operazioni di installazione necessariamente devono articolarsi in momenti successivi e concatenati tra loro seguendo uno schema per fasi che possono essere distinte tra loro. Viene individuato un elenco di fasi per suddividere l’insieme delle attività da svolgere per la realizzazione di un impianto fotovoltaico.
• ricognizione e sopralluogo per individuare ed analizzare il sito, l’edificio, la struttura portante e gli elementi di disturbo aereo. La ricognizione è una azione essenziale perché può condizionare in modo significativo tutto il resto dell’attività. Infatti prima ci si accorge delle problematiche che potranno nascere in fase di montaggio tanto meglio si potrà operare per limitarne le conseguenze. Un elemento da valutare con attenzione è l’edificio su cui l’impianto viene posizionato ed in particolare occorre verificare il tipo e la qualità di opere edili presenti. Una ispezione accurata evita di dover a lavori iniziati cambiare la disposizione delle strutture di supporto o di realizzare un impianto non sicuro dal punto di vista strutturale. Altro aspetto da osservare con scrupolo è l’esistenza di ostacoli visivi attorno all’edificio che possono ombreggiare parzialmente i moduli fotovoltaici. Uno degli elementi più fastidiosi è la presenza di alberi nelle immediate dei moduli in direzione del sole. Questo non tanto per gli effetti prodotti nel presente ma in previsione di quelli futuri a seguito della naturale crescita delle chiome. Riguardo il luogo è necessario esaminare tutte le possibili opzioni di posizionamento delle stringhe dei moduli fotovoltaici nel sito dell’impianto e inoltre bosogna assicurarsi che la superficie dove si posiziona l’impianto sia in grado di sostenere il peso.
• analisi del progetto e verifica della compatibilità delle disposizione degli elementi con le caratteristiche del sito. E’ opportuno, simultaneamente alla ricognizione fatta sul luogo di installazione, confrontare le ipotesi progettuali con la situazione concreta in cui ci si trova dato che se esistono degli errori progettuali, anche piccoli, è meglio accorgersene prima e rimediare per tempo piuttosto che durante l’esecuzione dei lavori;
• individuazione della lista delle attrezzature e delle componenti da utilizzare, seguito dalla fornitura delle componenti; visto che il mercato del fotovoltaico in Italia è in fase di sviluppo esiste un’ampia offerta da parte dei produttori e una distribuzione non capillarmente diffusa. Altro fattore da non sottovalutare nella fornitura dei componenti è sicuramente la tempistica della consegna, che può variare da periodo a periodo a seconda della domanda e dell’offerta in quel preciso istante;
• inizio dei lavori e relativo montaggio delle strutture di supporto. In termini di tempo è la fase più lunga , specie se si va ad operare in posti caratterizzati da difficoltà di accesso e/o sicurezza critica oppure se contestualmente devono essere eseguite opere edili. Per garantire che l’impianto installato sia sicuro dal punto di vista della tenuta, senza spreco di tempo, è fondamentale che la fase di posa delle strutture di sostegno sia fatta con la massima cura possibile.
Per evitare l’aumento dei costi e dei tempi di consegna è indispensabile che non ci siano incertezze circa la disposizione finale dei supporti per i moduli fotovoltaici. Per far ciò si deve cercare di puntare su componenti caratterizzati da facilità di montaggio e con una buona flessibilità nell’uso per ridurre il tempo di esecuzione dell’attività;
• predisposizione del cablaggio con le relative canalette;
• posa dei pannelli e cablaggio. La posa consiste nel fissaggio dei pannelli sulle strutture di supporto secondo lo specifico caso e nella connessione in serie dei pannelli per la relizzazione delle stringhe come da progetto. Le operazioni di cablaggio non sono soggette a particolari precauzioni se non di porre la massima cura nella connessione fisica dei cavi e morsettiere per garantire minime dispersioni;
• installazione degli inverter. Essendo molteplici le opzioni di posizionamento, all’atto dell’installazione va verificato che la parete o la struttura di sostegno a cui si vuole assicurare l’inverter sia adatta a sostenerne il peso. L’inverter va collegato al generatore fotovoltaico da una parte e alla rete, o ai carichi se si tratta di isola, dall’altra;
• connessione alla rete/utenza;
• verifiche di progetto e prova;
• collaudo finale;
• in ultima analisi deve essere effettuata una relazione progettuale finale sul “come costruito” e sulle prescrizioni per la manutenzione e utilizzo.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Impianti fotovoltaici. Sperimentazione della prestazione di impermeabilità all'acqua di un sistema integrato architettonicamente

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Baitone
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Politecnico di Torino
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria civile e ambientale
  Relatore: Carlo Caldera
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 172

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acqua
fotovoltaico
integrazione
sistema
sistemi fotovoltaici integrati
tenuta all acqua

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi