Skip to content

Il concetto di rivoluzione in Ernesto Guevara, la Rivoluzione cubana e il dibattito su Rinascita (1959-1969)

L'incontro con la rivoluzione cubana

Nel novembre del 1955, ormai in Messico, Guevara incontra in casa di Maria Antonia Gonzales, un'amica dei rifugiati cubani, Fidel Castro. Nel maggio dello stesso anno Castro era stato liberato da Batista, insieme ad altri partecipanti al fallito assalto alla caserma Moncada e, arrivato all'Avana, venne accolto alla stazione da migliaia di cubani che lo fecero scendere dal treno e lo portarono in trionfo per le vie della città. Nonostante la freddezza dei comunisti cubani del PSP nei confronti del Movimento 26 luglio, che avrebbe dovuto confortare Batista e i servizi segreti americani nel supporre che il rivoluzionarismo di Castro fosse soprattutto verbosità ed entusiasmo giovanile, l'inaspettata ed esplosiva ripresa di contatto tra Castro ed il popolo, allarmò nuovamente Batista. In seguito ad alcuni attentati dinamitardi in alcuni locali pubblici della capitale cubana ed all'intensificarsi di azioni di censura nei confronti delle dichiarazioni di Castro, sia giornalistiche che radiofoniche, il futuro "lider maximo" rilasciò un'intervista nella quale precisava:
"Noi ripudiamo i metodi terroristici, perché sono inumani, antirivoluzionari e perché favoriscono indirettamente in governo. Per quanto ci riguarda, Batista può dormire solo, senza alcuna scorta, nel Parque Central dell'Avana. La nostra linea e la mobilitazione delle masse, non la cospirazione…".
Tuttavia, così come suo fratello Raul qualche mese prima, anche Fidel Castro preferì abbandonare l'isola per rifugiarsi in Messico.
L'incontro con Guevara, che evidenziò straordinarie comunanze di vedute tra i due rivoluzionari, fu un punto di svolta importantissimo e determinante. Le idee di Castro sulla necessità di provare a condurre una lotta di popolo armata per la conquista del potere politico e per porre fine alla presenza imperialista nordamericana nell'isola caraibica, coincidevano con le precise convinzioni del Che, rafforzatesi durante l'esperienza guatemalteca. Guevara identificò nel progetto della spedizione armata a Cuba, con l'obiettivo di creare le prime formazioni combattenti che avrebbero progressivamente conquistato il consenso della popolazione, l'opportunità che, ormai da parecchi mesi, cercava e quando la vide materializzarsi non esitò un attimo ad entrare nel gruppo dei cubani.
Visti gli studi di medicina e l'esperienza maturata nei viaggi in America latina, il ruolo di Guevara avrebbe dovuto essere quello di medico della spedizione ma ciò non gli impedì di partecipare all'addestramento militare, sotto la guida del generale repubblicano spagnolo Alberto Bayo. Guevara iniziò anche, in accordo con Castro, a tenere lezioni su Marx ed il marxismo ai cubani del Movimento 26 luglio. Tuttavia la sua identificazione col movimento cubano non era totale, soprattutto a causa dell'aspetto ideologico. Guevara si rendeva conto che la maggior parte di quei giovani non erano marxisti o erano addirittura anticomunisti perché si sentivano vittime degli attacchi politici del Partito Socialista Popolare (PSP), di ispirazione comunista, che li aveva attaccati e liquidati sprezzantemente, senza cercare di capirne le ragioni. In effetti, all'indomani del fallito assalto alla caserma di Santiago de Cuba, il PSP sconfessò l'azione, definendolo un metodo putschista che nel passato aveva rappresentato lo strumento tipico, quanto vano, di fazioni pseudorivoluzionarie piccolo-borghesi. Non solo. Facendo proprie le valutazioni generali elaborate nella tesi del movimento comunista internazionale, i dirigenti comunisti latino-americani giudicarono l'azione dei castristi una pericolosa provocazione e diffusero il sospetto che queste forme di lotta potessero anche nascondere una manovra dell'avversario imperialista. [...]

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il concetto di rivoluzione in Ernesto Guevara, la Rivoluzione cubana e il dibattito su Rinascita (1959-1969)

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Rosario Fontanella
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Aurelia Camparini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marxismo
pci
rivoluzione cubana
fidel castro
ernesto guevara
fulgencio batista
guerriglia e potere
saverio tutino
rivista rinascita
lotta alla burocrazia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi