Skip to content

L’interesse cinese nei confronti dell’Africa dal punto di vista politico e commerciale

La partnership sino-angolana nell'ultimo decennio

Contrariamente a quanto accaduto in Sudan, la Cina consolidò ed estese i suoi rapporti con l'Angola immediatamente dopo la fine della pluridecennale guerra civile ricordata nel paragrafo precedente. Con l'affermazione del MPLA alla guida del paese si pose immediatamente la questione della ricostruzione postbellica e dell'apertura dell'economia angolana ai mercati internazionali.

All'indomani del trattato di pace, ebbe inizio una serie molto importante di visite presidenziali e di alti dirigenti d'imprese cinesi e angolane per instaurare profittevoli rapporti commerciali. Tra le principali si possono ricordare la visita a Pechino nel marzo 2004 di Manuel Vincente, amministratore delegato della Sonangol (compagnia petrolifera angolana) che fruttò due importanti joint venture con la China National Petroleum Corporation (CNPC) riguardanti la produzione di petrolio e gas in Angola e la costruzione di infrastrutture nel medesimo settore sia nel paese africano sia in Argentina e Venezuela. Nel settembre dello stesso anno, il presidente della Ex-im Bank, Yang Zilin, recatosi a Luanda stabilì l'applicazione della prima linea di credito cinese nel paese insieme al ministro delle Finanze e del Petrolio, al presidente della Sonangol e al governatore della Banca Nazionale dell'Angola. Nel 2005, il premier cinese Wen Jiabao assicurò un prestito di 2 miliardi di dollari per l'Angola e, nello stesso anno, le succitate compagnie petrolifere stabilirono la costruzione di una raffineria a Lobito e la concessione del "Blocco 18" per la ricerca di petrolio alla CNPC. Per il 2006, è da ricordare la partecipazione, a Macau, dei ministri del Commercio e degli Esteri angolani alla conferenza ministeriale del Forum per la Cooperazione Economica e Commerciale tra Cina e i paesi Lusofoni. All'ascesa dell'amicizia sino-angolana hanno contribuito anche le rigide condizioni cui sono sottoposti i prestiti del FMI, che richiedono trasparenza e miglioramenti strutturali del paese beneficiario, mentre la Cina, come ricordato più volte, non pone alcuna clausola politica per intraprendere affari. Ora, fare un bilancio preciso dei prestiti e dei finanziamenti, a fondo perduto o ripagati con la fornitura di greggio, garantiti all'Angola da parte di Pechino, è un.impresa ardua in quanto la diplomazia cinese non è particolarmente trasparente; si può formulare comunque una cifra accettabile stimata intorno i 10 miliardi di dollari. Ora saranno analizzate le principali relazioni economiche bilaterali ponendo attenzione su tre aspetti: l'import–export sino-angolano, gli investimenti diretti esteri e il settore dei lavori pubblici.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

L’interesse cinese nei confronti dell’Africa dal punto di vista politico e commerciale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Claudio Ranieri
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Interfacoltà Scienze politiche, Economia, Scienze Matematiche, Giurisprudenza
  Corso: Difesa e Sicurezza
  Relatore: Anna Caffarena
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 44

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi