Skip to content

Logiche di allineamento della valutazione della performance del project manager e d'impresa nelle PMI

Le competenze personali del Project manager e i “performance criteria”

Molto si è dibattuto e si dibatte sul reale ruolo oggi del project manager.
Questo dibattito è comunque diverso nei vari paesi: il ruolo percepito del project manager negli Stati Uniti non sarà certamente lo stesso che in Italia o in Russia. Molta influenza hanno la cultura organizzativa locale, il più o meno marcato accento della gerarchia, ecc. Nel 2004, il Northern Italy Chapter del Project Management Institute (PMI-NIC) ha condotto un'indagine empirica sulle competenze dei project manager in Italia, con lo scopo di definire e sviluppare le competenze professionali del project manager, assieme alla promozione della professione e del suo ruolo.
Gli obiettivi del PMI-NIC erano duplici: da un lato si trattava di approfondire gli effettivi contenuti delle competenze per chiarire (sia ai project manager che agli stakeholder aziendali e sociali) i contorni della professione in Italia; dall'altro lato lo scopo è stato quello di raccogliere elementi per orientare in modo ancora più efficace le iniziative di sostegno alla crescita professionale. Le domande a cui l'indagine si prefiggeva di rispondere erano le seguenti:
- I committenti e le organizzazioni chiedono realmente ai project manager di essere dei manager oppure si conferma la correlazione “project manager uguale tecnico che coordina”?
- Le attività manageriali e di relazione sono, de facto, appannaggio dei loro capi gerarchici o magari della funzione commerciale nei progetti cosiddetti “esterni”?
Tradizionalmente il project manager è una figura professionale che si forma in ambito tecnico e che tende a utilizzare prevalentemente la dimensione specialistica nell'esercizio del suo ruolo. Difatti le aziende, pur riconoscendo almeno sul piano teorico l'importanza dei temi relazionali, tendono a considerare il project manager più come un tecnico che coordina e che “sa in prima persona” Invece che come un manager che integra le diverse competenze tecniche altrui. Questa concezione, comprensibile a causa della spinta sempre più pressante “a fare”, limita lo spettro d'azione del project manager e, in buona sostanza, la sua stessa efficacia complessiva. A conferma di quanto sopra affermato, in una pubblicazione di Damiani si legge testualmente: “il project manager è ancora nella maggior parte dei casi un tecnico, un buon conoscitore della materia trattata dal progetto, ma non è altrettanto abile nella costruzione della relazione con il cliente e nella gestione sistemica del progetto in relazione agli obiettivi dell'organizzazione. Ciò comporta che non di rado il cliente tenda a scavalcarlo, alla ricerca di interlocutori più consistenti. Da ciò scaturisce la necessità di re-interpretare il ruolo del project manager per renderlo più solido e più in linea con le reali esigenze”.
In altre parole, gli approcci metodologici e tecnici che per molti anni sono stati focus primario della letteratura di project management e che ancor oggi sembrano essere l'obiettivo primario delle aziende, non bastano da soli a descrivere e caratterizzare la figura professionale del project manager, a cui peraltro si chiede sempre più spesso di essere un abile gestore di risorse e un fine tessitore di rapporti, anche di business, con il cliente.

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Logiche di allineamento della valutazione della performance del project manager e d'impresa nelle PMI

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Anastasi
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Economia
  Corso: Finanza
  Relatore: Marina Puricelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 241

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l’utente che consulta la tesi volesse citarne alcune parti, dovrà inserire correttamente la fonte, come si cita un qualsiasi altro testo di riferimento bibliografico.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

allineamento della performance
gestione progetti
performance
project management
project manager

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi