Skip to content

Il De Vinculis di Giordano Bruno

Naturalismo bruniano: cenni sulla riforma etico-sociale nella nova filosofia

L'interpretazione di Frances A. Yates ha il merito di aver posto in risalto l'interesse di Bruno per la magia, che «di fatto è presente nel suo pensiero fin dall'inizio».

Tuttavia, gli studi della Yates, se da un lato restituiscono valore al tema magico, dall'altro hanno sull'opera complessiva del Nolano un effetto riduttivo: «si è passati ad una sorta di ipervalutazione che ha contratto nella figura del mago ermetico l'intera riflessione filosofica di Bruno» . Seppure fondamentale, l'interpretazione della studiosa inglese non può, quindi, essere seguita totalmente. «C'è differenza tra il Sigillus o lo Spaccio, e il De magia o il De vinculis, nonostante l'affiorare di motivi comuni. Di fatto è nei lavori degli ultimi anni che, negli scritti di Bruno, assumono rilievo centrale (ma non esclusivo) una problematica e un lessico di carattere magico» . Una volta chiarito il significato della presenza della magia negli scritti precedenti alle opere magiche, la rilettura proposta dalla Yates apparirà utile strumento critico, tra i cui meriti è l'aver individuato nella tensione alla prassi un tratto costitutivo della ricerca di Bruno, organicamente indagato dall'autore nelle opere magiche.

Contemporaneamente alle opere magiche, Bruno lavorò ai tre grandi poemi latini, pubblicati nel corso del 1591 a Francoforte insieme al De imaginum compositione; ciò conferma come l'esperienza della magia si inscriva all'interno della nolana filosofia, quale momento di unificazione delle sue componenti principali.

L'interesse verso la magia da parte del Nolano non è limitato alle opere magiche, ma neppure ne rappresenta l'unico interesse: esso va rivalutato e posto accanto ad altri interessi che muovono il Bruno dall'ambito della disquisizione teorica alla tensione pratica, connaturale al tema etico-sociale.

Anzi, diversamente che nelle opere precedenti, Bruno non si limita più a enucleare i principi della magia, ma individua le condizioni, ovvero i vincoli, che ne rendono efficaci gli interventi.
Tres sunt portae, per quas audet animarum venator ligare: visus, auditus, et mens seu imaginatio. Quod si contingat per omnes illum intare portas, potentissime vincit, arctissimeque obligat : per portam auditus ingreditur armatus voce et sermone filio vocis ; per portam visus ingreditur armatus forma, gestu et motu figuraque convenienti ; per portam imaginationis, mentis, rationis ingreditur per mores et artes. Inde, facta primum invectione, secundo copulatione, tertio ligatione, quarto fiet attractio. Per omnes sensus occurrit vinctum vincienti, adeo usque, perfecta obligatione facta, ut totum hoc in totum illud immigret vel immigrare concupiscat, ubi de concupiscentiae vinculo agitur. Sunt quippe etiam ingrata vincula proportionalia his, de quibus in his quae de vinculo naturali proferemus, qualibus bufo trahit mustelam spiritus quadam vi occulta, gallus voce rumpit leonem, mugil tactu sistit navim, energumenus phantasia ebibit daemonem, humor melancholicus et ventosus ut magnes se habet ad incubum. [...]

L'articolo, relativo alle porte attraverso cui muove colui che vincola, denota l'atteggiamento di attenta osservazione che contraddistingue il trattato sui vincoli, come già visto in precedenza. L'attenzione con la quale ogni particolare dell'esistenza è indagato è segno del metodo con cui Bruno procede ad esaminare le realtà che sono interessate dal vincolo: solo la più completa indagine permette la conoscenza necessaria all'operatore magico che getta il laccio del suo vincolo, costituendo legami strutturati sulla natura delle caratteristiche del singolo rapporto. [...]

Certificazione antiplagio

Noi verifichiamo le corrispondenze online e puoi ottienere un certificato di eccellenza per valorizzare il tuo lavoro

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il De Vinculis di Giordano Bruno

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Massimiliano Traversino Di Cristo
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Scienze giuridiche europee e transnazionali
  Relatore: Diego Quaglioni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 85

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ermetismo
magia
operatore magico
vincolo di cupido
vincolo civile

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi